Huawei con Nova insidia la supremazia di Samsung ed Apple?

Samsung ed Apple sono alle prese con problemi seri e al momento Huawei sembrerebbe il classico terzo incomodo. La società cinese appare sempre più lanciata nel settore, come dimostrano i dati di vendita degli ultimi mesi, che mostrano l’ottima salute in cui versa il brand cinese rispetto alle due celebri aziende, che per motivi diversi non sembrano vivere un momento particolarmente brillante. Huawei ha sferrato colpi in diversi segmenti di mercato, grazie ai numerosi modelli usciti negli ultimi tempi. A completare il tutto ci si è messo pure l’arrivo di una nuova serie di telefoni denominata Nova. 

Questi Nova di Huawei sono una gamma di telefoni Android che si caratterizzano principalmente per la presenza di prezzi particolarmente accessibili, soprattutto se paragonati alla qualità delle specifiche presenti in essi. Se inizialmente Huawei veniva vista solo come un’azienda che proponeva smartphone a basso costo, adesso le cose sono cambiate. Infatti adesso la società cinese si fa rispettare anche nei segmenti più elevati di mercato, rappresentando per le rivali un’avversaria di tutto rispetto. Il punto di svolta vi è stato probabilmente quando Google ha chiamato Huawei per collaborare al suo Nexus di punta; ci riferiamo ovviamente al Nexus 6P, il quale ha indubbiamente lasciato un segno nel settore.

Il nuovo Huawei Nova ricorda molto da vicino questo modello almeno per quello che concerne lo spirito ma anche lo stile. Il corpo in alluminio, i tasti curati e l’elegante striscia di plastica attorno alla fotocamera ricordano molto da vicino il celebre Nexus di Google. Se con quel modello Huawei ha dimostrato di essere in grado di realizzare interessanti smartphone di fascia premium, con il Nova invece l’obiettivo è quello di imperversare nel segmento medio del mercato, con un prodotto che non ha nulla da invidiare a telefoni di categoria superiore.

Leggi anche: Samsung, Huawei, Oppo: crescita settore smartphone. Apple in calo

Huawei Nova
Huawei Nova

Questo grazie ad una batteria super duratura, 2 fotocamere da 12 e 8 mega pixel, lettore delle impronte digitali, porta USb di tipo C e ricarica veloce, il tutto racchiuso in un telaio molto elegante. Qualche difetto naturalmente lo troviamo anche qui, il processore Snapdragon 625 non è propriamente il massimo. L’obiettivo per la multinazionale cinese è ripetere il successo dell’altro suo sub brand Honor, questo per conquistare nuove fette di mercato e avvicinarsi ancora di più a Samsung ed Apple. 

Leggi anche: Huawei Mate 9: come sarà secondo prime indiscrezioni AnTutu