Il 2016 di Apple prevede iPhone da 4″ e iPhone 7 con 3Gb di RAM

Secondo l’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, ormai sempre più noto in campo di previsioni sul mondo della Mela, Apple introdurrà novità interessanti per il comparto iPhone già agli inizi del 2016. Nel suo report, Kuo sostiene che la compagnia di Cupertino stia lavorando ad un nuovo modello di iPhone da 4 pollici, di cui già si è ampiamente rumoreggiato durante l’anno in corso. Al suo fianco, ci saranno iPhone 7 e 7 Plus che oltre ad essere ultra sottili, saranno i dispositivi più potenti mai realizzati.

Tre nuovi iPhone previsti per il 2016

iPhone 4 assomiglierà ad un iPhone 5s aggiornato

Il dispositivo in questione sarà a tutti gli effetti un iPhone 5s aggiornato con un processore A9, quello presente in iPhone 6s. Il suo design dovrebbe quindi rifarsi all’iPhone di quinta generazione, anche se la relazione di Kuo non è stata molto precisa, anche se l’analista suggerisce che sarà con molta probabilità caratterizzato da un chassis metallico, in contrasto quindi con lo stile in plastica adottato su iPhone 5c.

Entrambe le rivelazioni potrebbero rivelarsi corrette, visto che iPhone 5s ha sicuramente riscosso un successo maggiore di iPhone 5c, inoltre la scelta di un processore cosi potente è facilmente spiegabile. Per evitare che iOS 9 e il suo successore iOS 10 possano essere impiegati senza intoppi, il dispositivo dovrà essere necessariamente dotato di un chip A9. Inoltre, secondo Kuo questo device non sarà caratterizzato dal 3D Touch, quindi potrebbe essere rilasciato a prezzi più economici.

Il nuovo iPhone da 4″ sarà con tutta probabilità rilasciato nella prima metà del 2016 e potrebbe raggiungere tra le 20 e le 30 milioni di unità entro la fine dell’anno. La produzione sarà totalmente affidata a Foxconn che si occuperà delle componenti hardware, mentre TSMC realizzerà i chip A9.

iphone_screen_sizes

iPhone 7 nuovi chip A10 e RAM da 3GB

Per quanto riguardo la prossima generazione di iPhone, la settima, Kuo afferma che Apple dovrebbe continuare la sua filosofia di rilasciare gli smartphone nel terzo trimestre. Entrambi gli iPhone 7, da 4.7 e 5.5 pollici, saranno caratterizzati da chip A10 estremamente potenti, ma il loro grado di differenza inizierà ad incrementarsi.

Infatti, se con la sesta generazione avevamo solo differenze nella fotocamera, il nuovo iPhone 7 Plus sarà dotato di una RAM da 3GB, contro quella da 2GB di iPhone 7, che rimarrà la stessa dell’attuale generazione.

L’analista di KGI Securities non ha riferito molto riguardo la produzione dei nuovi iPhone, i quali probabilmente saranno realizzati con un materiale diverso dal metallo, anche se non si sa ancora quale potrebbe essere. I chip A10, invece, saranno quasi sicuramente sviluppati da TSMC.

iPhone-7-Martin-Hajek-800x471

Aggiornamenti

Secondo le ultime indiscrezioni, Apple avrebbe commissionato all’azienda Synaptics la produzione di chip per la gestione dello schermo e del rilevamento touch, per la realizzazione dei display a cristalli liquidi touchscreen degli iPhone di prossima generazione, dando cosi la possibilità di integrare il Touch ID nel display.

Synaptics ha recentemente acquisito la società Renesas SP Driver, nel tentativo di mantenere i rapporti con Apple, che per ora sembrano andare a gonfie vele. L’azienda attualmente collaborare anche con Google, HTC, Microsoft, Samsung, Sony e altri produttori di smartphone.

Apple avrebbe già reclutato gli ingegneri di Renesas per lo sviluppo dei chip TDDI (Touch and and Display Driver Integration) per i nuovi display con Touch ID integrato. L’adozione di una soluzione di questo tipo permetterebbe agli ingegneri di Cupertino di eliminare il pulsante Home sui prossimi dispositivi iOS, tuttavia questa tecnologia arriverà in tempi brevi e con molta probabilità non la vedremo su iPhone 7.

L’uso di chip singoli in smartphone e tablet, consentirebbe di creare display più sottile e più luminosi, con prestazione touch estremamente elevate. Inoltre, essi ridurrebbero notevolmente i costi di produzione, grazie ad un numero ridotti di componenti richiesti, meno passaggi di lavorazione e un conseguente aumento della resa di fabbricazione.
Fonte: MacRumors

  • Marcomanni

    3G di ram non si può leggere….

    • nextodigital

      Abbiamo corretto la ringrazio, Marco.