Come installare app non compatibili Android Gratis

Stai cercando di installare un’applicazione Android ma non risulta essere compatibile con qualcuno dei tuoi dispositivi? È successo anche a me, ed ho risolto attraverso un metodo comprovato che mi è stato utile per l’installazione di app non disponibili per il mio smartphone Android in modo gratuito e veloce.

Installare app non compatibili Android, il metodo apk

Esistono dei metodi abbastanza comuni per bypassare il blocco imposto da Google Playstore alle applicazioni non compatibili per alcuni device. Tuttavia, e questo deve essere chiaro fin da adesso, alcune applicazioni potrebbero non funzionare correttamente nonostante la forzatura.

Nel momento in cui Google mostri a video il messaggio “L’app non è compatibile con qualcuno dei tuoi dispositivi” la prima operazione utile da fare consiste nel procedere all’installazione manuale dell’applicazione. Visto e considerato che BigG non contempla il salvataggio in locale dei file apk dal proprio store, dobbiamo ingegnarci affinché si possa ottenere il file vero e proprio pronto da installare.

Per poter scaricare sul proprio PC o sul proprio dispositivo tale file consigliamo di recarvi a questo indirizzo. Si tratta di un servizio web raggiunto che vi permetterà di ottenere l’eseguibile Android in formato apk semplicemente operando un copia-incolla del link dell’applicazione. Sarà poi compito del sistema occuparsi della sua trasformazione.

Installare app non compatibili Android APK

Consigliamo comunque di effettuare uno scan antivirus onde scongiurare probabili malware collegati all’applicazione appena scaricata. Dunque, una volta trasferita l’app sul proprio device, installatela abilitando Sorgenti Sconosciute dal menu Impostazioni > Sicurezza. Non è richiesto nessun componente aggiuntivo e ritroverete la vostra applicazione tale e quale all’originale.

Se utilizzate Google Chrome, invece, potreste trovare assai utile una particolare estensione che vi evita l’onere di dovervi recare in ogni momento nella suddetta piattaforma. Infatti, l’estensione aggiunge in automatico un pulsante verde denominato Download Apk su ogni scheda del PlayStore associando i propri dati dell’account Google anticipatamente.

La potete trovare a questo link. Occorre conoscere inoltre il proprio ID di dispositivo che potete ottenere scaricando l’app Device ID. Una volta completata la procedura di registrazione il pulsante apparirà per ogni schermata.

Installare app non compatibili Android, Market Helper

In alternativa al metodo precedente possiamo ingannare lo store del nostro smartphone mascherando le informazioni del nostro dispositivo che ne rendono incompatibili le app. In parole povere dobbiamo far credere allo store di operare con uno smartphone differente trasformandolo, ad esempio, in un tablet e viceversa o facendogli credere di operare con uno smartphone di fascia alta.

La soluzione arriva da Market Helper, liberamente scaricabile da qui. Per poter funzionare sono necessari i permessi di root (non è, inoltre, ufficialmente supportata dal market ufficiale) ed il file apk che trovate al link precedente.

E’ importante sapere che, su alcuni terminali, l’inizializzazione dell’applicazione non avviene istantaneamente, e mostra il messaggio Doing magical stuff. Una volta forniti i relativi permessi, terminare e riavviare l’applicazione. Probabilmente ciò avviene a causa della non corretta gestione dei permessi al primo avvio. Ma non temete tutto si risolverà al secondo avvio.

Installare app non compatibili Android Market Helper

Una volta avviata l’UI dell’app ci troveremo di fronte alla fase di configurazione che ci permetterà di selezionare il dispositivo fittizio da utilizzare per bypassare le limitazioni di compatibilità delle applicazioni. Una volta operata la trasformazione tappiamo su Activate ed il gioco sarà fatto. Il successivo passo consiste nel verificare il proprio dispositivo dalla pagina di Gestione Android che trovate a questo indirizzo.

Esaminate la home e verificate che la forzatura abbia avuto successo. In caso negativo ripetere l’attivazione precedente. Adesso non resta che verificare la possibilità di installazione delle applicazioni precedentemente bloccate. Se tutto è andato per il verso giusto potrete procedere all’installazione.

Nel caso in cui decideste di ritornare alla situazione di normalità vi basterà selezionare, per ogni campo dell’applicazione, Restore. Ritornando ora su Gestione Android verificate che tutto sia in regola. Consigliamo inoltre di verificare anche questa pagina in entrambi i casi. Spero di esservi stato di aiuto. Adesso sapete come fare per installare app Android non disponibili per i propri device in modo facile e gratuito. Scriveteci per domande o se riscontrate problemi particolari di avvio delle procedure. Alla prossima guida Android.