iPhone 6s avrà quasi certamente la tecnologia Force Touch

Apple è stata da sempre una delle società che hanno portato grandi innovazioni nel campo della tecnologia. Sin dal primo Mac ibfatti, il colosso di Cupertino è riuscita a rimanere un passo avanti rispetto alla concorrenza. L’introduzione dell’Apple Watch (che tra l’altro è approdato recentemente anche in Italia) e del nuovo MacBook da 12 pollici | Apple Watch e MacBook Air da 12″ svelati ufficialmente | ha veduto l’adozione di una nuova tecnologia da parte di Apple chiamata Force Touch. In parole povere, essa permette al dispositivo in cui è integrata di riconoscere i vari livelli di pressione che applichiamo durante i nostri tap, abilitando così diverse funzionalità in base alla pressione applicata. Il funzionamento è molto simile alla tecnologia Wacom da lungo tempo oramai equipaggiata sulla serie Galaxy Note di Samsung, con il vantaggio però di non necessitare di alcun pennino.

[quote_right]Una tecnologia rivoluzionaria su un prodotto che ha rivoluzionato il mercato[/quote_right]

Considerando che il prodotto di punta di Apple è l’iPhone, è chiaro che l’introduzione della tecnologia Force Touch anche in questo tipo di prodotto è più di un auspicio. In rete infatti, già a partire dalla presentazione dei primi due dispositivi con tale tecnologia, si è cominciato a parlare della possibilità che anche l’iPhone 6s potesse implementarla. Da un punto di vista puramente logico, l’equipaggiamento della tecnologia Force Touch da parte dell’iPhone 6s è inevitabile, visto che si tratta di una cosa molto appezzata dagli utenti che permette, tra l’altro, di aumentare in maniera esponenziale le azioni che è possibile fare con un solo tap.

La produzione delle componenti di iPhone 6s sarebbe già incominciata

Stando a quanto riportato recentemente da Bloomberg, i fornitori incaricati da Apple avrebbero già incominciato la produzione di massa delle componenti. Nonostante ciò, l’assemblaggio di device non sarebbe ancora cominciato, dato che comunque il design e l’estetica sarà quasi identica all’attuale iPhone 6, per cui il processo di assemblaggio è molto simile. In effetti, se ci pensate bene, avvenendo molto probabilmente a Settembre la presentazione del nuovo iPhone 6s, il colosso di Cupertino deve finalizzare il progetto molto prima per dare tempo alle fabbriche fornitrici di produrre un numero sufficiente di pezzi al fine di soddisfare la richiesta iniziale che, nel corso del tempo, è stata sempre superiore di anno in anno.

Non abbiamo ancora la certezza ma ammettendo che l’iPhone 6s lo equipaggerà per certo, quali potrebbero essere le funzionalità che Apple potrebbe aggiungere nel software? Sul browser web e sui documenti di testo, la pressione prolungato potrebbe venir usata per accedere al dizionario personale: tappando a lungo su una parola potremmo ottenere sia la definizione che la traduzione.