iPhone 7: la Dual Camera solo sulla versione Plus?

Gli amanti della tecnologia sono consapevoli che per capire quale sia effettivamente lo smartphone migliore del 2016 bisognerà attendere l’uscita di un terzo incomodo, molto atteso, stiamo parlando del prossimo iPhone 7. Dato che ad oggi Samsung Galaxy S7 e probabilmente anche il prossimo HTC 10 sono senza dubbio i migliori smartphone sul mercato. Certamente iPhone 6s e 6s plus reggono ancora il passo ma è anche vero che non possiamo paragonare del tutto, due modelli presentati in autunno scorso, con due usciti praticamente in questi mesi (htc in uscita il prossimo 12 aprile).

iphone7dual camera

Ma quali saranno le caratteristiche del prossimo device firmato Apple? proviamo ad ipotizzarne alcune:

Innanzi tutto avrà caratteristiche estetiche diverse da quelle attuali, Apple ci ha da sempre abituati, nei modelli successivi agli “S”, a grandi cambiamenti. Avrà quindi un peso inferiore agli attuali 192 gr di iPhone 6s Plus, la scomparsa del jack da 3,5 per le cuffie, una maggiore durata della batteria, uno schermo ancor più definito ma non solo. Una grande novità potrebbe essere rappresentata dalla Dual Camera.

L’analista KGI Securities Ming-Chi Kuo ha infatti affermato che la nuova fotocamera è probabile che sia una delle caratteristiche esclusive del nuovo iPhone 7 Plus. La Dual Camera è però un qualcosa di già visto nel panorama smartphone, sono diverse le case che in passato hanno dotato i propri dispositivi della doppia fotocamera come HTC, Huawei, ZTE, LG. Il doppio sensore su iPhone 7 permetterebbe l’utilizzo di uno zoom ottico simulato di 2 o 3x ma l’abbandono della vecchia fotocamera sporgente in quanto l’utilizzo di due moduli consentirebbe una gestione diversa degli spazi interni ed esterni.

Non è la prima volta che si parla di una possibile doppia fotocamera sul prossimo iPhone 7, soprattutto voci derivanti da depositi di brevetto, e i tanti rumors che in questi mesi si rincorrono su quelle che saranno le caratteristiche del futuro top di gamma della mela. Non ci resta dunque che attendere il prossimo autunno.