iPhone 8 avrà display edge-to-edge OLED da 5 e 5.8 pollici

Secondo quanto affermato da alcuni analisti di una supply chain di Barclay Research, il prossimo iPhone sarà caratterizzato da una radicale riprogettazione estetica. Nell’anno del decimo anniversario di iPhone, Apple introdurrà importanti novità per il proprio smartphone, il quale sarà dotato di display da 5 pollici per iPhone 8 e 5.8 pollici per iPhone 8 Plus, incrementando le attuali dimensioni di 4.7 e 5.5 pollici, rispettivamente di iPhone 7 e 7 Plus.

Nel rapporto sono state citate anche le tanto rumoreggiate AirPods, le prime cuffie wireless dell’azienda californiana presentate insieme ai nuovi iPhone 7, che avrebbero dovuto fare la propria comparsa sul mercato in concomitanza della presentazione dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar. Secondo gli analisti potrebbero essere commercializzata a partire dal mese di novembre.

iPhone 8 e il mistero degli AirPods

La scelta della compagnia di Cupertino di optare per un display OLED edge-to-edge non è nulla di nuovo per quanto riguarda gli smartphone Android, i quali hanno adottato questa tecnologia già da diverso tempo. Inoltre, quanto affermato dagli analisti di Barclay sembrerebbe in linea con quanto abbiamo riportato fino ad oggi.

iphone 8 con display oled edge-to-edge 5.5 e 5.8 pollici

Per il prossimo iPhone 8, la società californiana ha intenzione di dire addio al proprio tasto Home, già parzialmente sostituito dalla nuova tecnologia Taptic Engine di iPhone 7, per introdurre un dispositivo dalle dimensioni ridotte, ma dallo schermo più ampio. Stando ai recenti brevetti, l’idea della società è quella di integrare sia sensore di riconoscimento delle impronte digitali sia fotocamera FaceTime e speaker all’interno del display.

Visti i precedenti, il rapporto di Barclay è da considerare con una certa precauzione, anche se esiste una buona probabilità che quanto affermato possa corrispondere a realtà, in quanto ci sono sempre più fonti a sostenere l’ipotesi di un radicale riprogettazione, soprattutto visto che il design di iPhone non riceve un cambiamento importante dal 2014.

I precedenti rumor

Lo stesso analista di KGI Securities, Ming-chi Kuo, sostiene che iPhone 8 sarà caratterizzato da un corpo interamente in vetro con uno schermo AMOLED. Il passaggio da LCD IPS a OLED sembra ormai certo, e Apple ha solo da giovare da questa decisione. I display OLED, infatti, offrono una migliore saturazione e contrasto, oltre a non pesare in modo eccessivo sulla durata delle batteria durante la visualizzazione di contenuti scuri, poiché questa tecnologia non sfrutta la retroilluminazione, tipica degli LCD.

iphone 8 display oled

Per quanto riguarda le dimensioni, non è la prima volta che si è parlato di display da 5 e 5.8 pollici. Diversi report hanno citato l’aumento della lunghezza diagonale degli schermi dei prossimi iPhone di 0,3 pollici. Con la scelta di un design edge-to-edge, avrebbe senso che, anche se i display dovessero essere ingranditi, il telaio complessivo dello smartphone di Apple potrebbe non subire cambiamenti.

LEGGI ANCHE: iPhone 8, nuovi documenti Apple confermano display OLED

AirPods

Il rapporto deli analisti di Barclay sembra affermare che Apple avrebbe finalmente iniziato la produzione in massa dei corpi auricolari senza fili con un ciclo di produzione iniziale pari a circa 10 milioni di unità. Questo si traduce che se tutto dovesse procedere secondo le tempistiche della società, i nuovi AirPods potrebbero giungere sul mercato a partire da dicembre.

airpodsQuesto rumor contrasta un precedente rapporto proveniente da una supply chain della compagnia di Cupertino, secondo la quale, gli AirPods sarebbero previsti al debutto nel mese di gennaio 2017. In entrambi i casi, queste date rappresentano un importante ritardo per la società americana, che avrebbe dovuto lanciare i propri auricolari wireless alla fine del mese di ottobre, rilascio posticipato a causa della combinazione di una serie errori hardware e software.

Anche se le richieste di iPhone e iPhone 7 Plus hanno superato le aspettative, gli analisti ritengono che sarà il prossimo anno quello cruciale per le vendite di iPhone.