iPhone 8: ecco quale potrebbe essere la sua caratteristica più rivoluzionaria

Nonostante l’iPhone 7 sia stato da poco presentato e nei negozi il nuovo ‘melafonino’ non sia ancora presente, sul web si comincia a parlare di iPhone 8. Ci riferiamo al dispositivo che dovrebbe arrivare nel corso del prossimo anno, quando Apple festeggerà 10 anni dall’uscita del primo iPhone e questo potrebbe spingere la multinazionale di Cupertino ha saltare l’iPhone 7S passando direttamente all’8. Negli scorsi giorni in molti hanno notato come Apple ha sostituito  Apple Watch con un Apple Watch Serie 2 in ceramica.

Questa novità che riguarda solo la versione più costosa del nuovo smartwatch della Mela morsicata ha fatto pensare a qualcuno che una delle grandi novità per il prossimo iPhone 8 potrebbe essere proprio quella di vedere almeno un modello della propria gamma realizzato in ceramica di Zirconio, lo stesso materiale visto per Apple Watch serie 2. Del resto, secondo gli addetti ai lavori, potrebbero essere molte le ragioni per cui Apple vorrebbe sostituire  la struttura in alluminio con la ceramica in tutti i suoi prodotti e questo soprattutto per quanto concerne il ‘melafonino’. Come Brian Roemmele spiega giustamente su Quora, le qualità di ZrO2 o  Ceramica di Zirconio, si adatterebbero perfettamente alle esigenze dell‘iPhone di Apple.

Rispetto all’alluminio, la ceramica di Zirconio offre una migliore resistenza ai graffi e alle cadute, è inoltre in grado di dissipare il calore molto più efficacemente dell’alluminio, ed è trasparente alle onde radio, questo significa addio alle interferenze. Un iPhone fatto di Zirconio offrirebbe una maggiore durata rispetto ai modelli in alluminio e non richiederebbe bande di antenna fastidiose sulla parte esterna dal momento che tutti i segnali della rete cellulari, Wi-Fi, GPS, NFC e Bluetooth  passerebbero attraverso il materiale, senza bisogno di antenne o altro.

Inoltre occorre anche dire che ceramica di Zirconio è più facile da produrre in serie di quanto ci si aspetterebbe, e potrebbe essere ancora più conveniente  della lavorazione attuale dell’alluminio per il rivestimento dell’iPhone 7, sempre secondo quanto afferma tale Roemmele. Infine, un iPhone in ceramica Zirconio potrebbe essere pigmentato in un numero di colori, che avrebbe permesso ad Apple di offrire diverse opzioni per gli acquirenti.

Leggi anche: iPhone 7: presentazione ufficiale del nuovo smartphone di Apple

iPhone 8
iPhone 8

Leggi anche: Apple Pay aggiunge più di nuove 20 banche al suo portafoglio

Le persone che seguono da vicino tutto ciò che riguarda Apple ricordano che l’azienda californiana aveva già cercato di utilizzare un materiale diverso per l’iPhone lo scorso anno, ci riferiamo allo zaffiro. Ma che l’avventura non è andata tanto bene. Allo stesso tempo, Apple  ha depositato diversi brevetti che rivelano il suo interesse per la ceramica. Quindi è probabile che Apple si sta preparando per questo momento da anni. È interessante notare che, Roemmele ha rivelato su Quora che Apple ha elegantemente trattenuto un brevetto con l’aiuto del USPTO, per assicurarsi che questo non fosse rivelato nelle scorse settimane.

Il brevetto è stato depositato il 3 Agosto 2015 sotto il nome noioso di ceramica Co-stampato e Polymer Structure , e il brevetto è stato pubblicato l’8 settembre. La documentazione descrive un mezzo per effettuare sedi dei dispositivi di ceramica in combinazione con materiali polimerici. Come Roemmele sottolinea, il linguaggio usato è in qualche modo simile al modo in cui Apple descrive Apple Watch Edition Serie 2, quella fatta di ceramica.Il brevetto prevede anche immagini che mostrano i dispositivi iPhone e Apple Watch in ceramica. Non c’è da meravigliarsi dunque che Apple ha cercato di mantenere un coperchio stretto su questo particolare brevetto fino ad oggi.

Leggi anche: Airpods funzionano anche con device non Apple, ma con qualche limitazione