iPhone: Apple testa una nuova funzione per le chiamate di emergenza

Con il rilascio della seconda beta di iOS 10.2, Apple ha introdotto una nuova modalità per effettuare chiamate di emergenza. La nuova funzione, definita “SOS”, consente agli utenti di realizzare chiamate dei numeri di emergenza del proprio Stato senza più dover interagire con lo schermo dell’iPhone, ma semplicemente premendo cinque volte di seguito il pulsante di accensione e spegnimento del dispositivo.

Nuova funzione SOS su iPhone

Quando la funzione è abilitata, tutto quello che dovrete fare è premere il più rapidamente possibile il tasto di accensione dello smartphone di Cupertino per cinque volte, così da attivare la chiamate verso i servizi di emergenza. Con la nuova filosofia dell’azienda, di estendere le nuove funzioni a più paesi possibili, la modalità SOS sarà disponibile al rilascio di iOS 10.2 in Stati Uniti, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Francia, Hong Kong, India, Italia, Giappone, Russia, Spagna e Regno Unito.

SOS include anche un breve conto alla rovescia dal momento in cui si preme il tasto di accensione dell’iPhone, in modo da consentire di evitare chiamate accidentali. E’ inoltre possibile scegliere se avere la funzione attiva, oppure disattivarla attraverso la voce dedicata nelle Impostazioni del proprio iPhone.

apple testa una nuova funzione per chiamate di emergenza su iphone

La funzione chiamata di emergenza è presente nella schermata di blocco degli iPhone da ormai diversi anni, tuttavia, Apple ha voluto introdurre una nuova funzione che consentisse agli utenti di raggiungere le autorità più velocemente, soprattutto in quelle situazioni dove può essere difficile accedere alla schermata di blocco del proprio iPhone o effettuare una chiamata.

LEGGI ANCHE: Apple brevetta sistema per mappe a realtà aumentata

La nuova funzione SOS ha fatto la sua comparsa su iOS 10.2 beta 2, quindi se siete iscritti al programma di beta testing, potete già mettere mano al suo funzionamento. Tuttavia, sappiamo che Apple ha la tendenza di stravolgere i propri piani e quindi non sappiamo con certezza se sarà inclusa nella release finale di iOS 10.2, quel che è certo è che sarà implementata in un futuro aggiornamento iOS.