iPhone rotto: Apple lancia nuovi programmi per la sostituzione

Apple si sta preparando a lanciare un paio di nuove iniziative commerciali incentrate su iPhone. La prima è un programma di ritiro dei dispositivi con schermi, fotocamera o pulsanti danneggiati con un rimborso parziale, mentre la seconda rappresenta un servizio inedito per la compagnia di Cupertino: un programma di installazione gratuita di schermi protettivi.

Apple: sostituzione iPhone rotti e installazione di pellicole

Il programma di “trade-in” di riciclo e riutilizzo di iPhone, attivo in tutti gli Apple Store, attualmente consente ai clienti di consegnare il proprio melaphonino in cambio di uno sconto da poter applicare all’acquisto di un nuovo modello. L’unica condizione che deve essere rispettata è che il device non sia dotato di alcun tipo di segno di rottura, comprendendo display, fotocamera e tasti fisici. Ma le cose stanno per cambiare.

iphone-riparazione-schermi-rotti

Infatti, a partire da questa settimana, nei principali Apple Store del pianeta, il servizio di trade-in di iPhone subirà un lieve cambiamento, permettendo ai negozi di ritirare dispositivi con display, fotocamera e pulsanti danneggiati. Secondo la stessa società, questo progetto spronerà più utenti ad aggiornare il proprio device piuttosto che scegliere di farlo riparare, in quanto i costi potrebbero non essere cosi differenti.

In alcuni casi, l’acquisto di un nuovo iPhone potrebbe risultare addirittura più economico, soprattutto quando si mettono a confronto i sussidi dei piani di finanziamento con i crediti ricevuti per la sostituzione del dispositivo. In questo modo, il programma risulterà vantaggioso per entrambe le parti. Da una parte Apple potrà incrementare le vendite, già alte, dei propri dispositivi, e dall’altra consentirà ai propri clienti di risparmiare soldi e ricevere un iPhone aggiornato.

Le fonti dicono che le attuali valutazioni per il programma di trade-in sono di 50 dollari per un 5s, 200 dollari per un 6 e 250 dollari per un 6 Plus. Ma le iniziative della Mela non si fermano qui, infatti, nelle prossime settimane, in tutti gli Apple Store, sarà inaugurato il servizio di installazione di pellicole protettive su iPhone.

In vista dell’introduzione di questo servizio, la compagna di Cupertino ha iniziato una collaborazione con la Belkin, azienda specializzata nella produzione di macchine per l’installazione di pellicole protettive su smartphone. Prima dell’avvento di questo programma, non era consentito eseguire l’applicazione delle pellicole sui display degli iPhone appena acquistati, c’era solo la possibilità di utilizzare un prodotto di terze parte, la cui applicazione è sempre stata alquanto complessa.

Se l’applicazione della pellicole dovesse risultare errata, Apple offrirà la rimozione gratuita di essa seguita da un secondo tentativo. Nel video qui sopra vi è la dimostrazione di quello che sarà il meccanismo utilizzato dalle macchine Belkin per l’installazione della pellicola, che presto saranno presenti in tutti gli Store ufficiali. Fonte: 9to5mac