iPhone vs Galaxy: quanto costa produrli ad Apple e Samsung

I nuovi iPhone e i nuovi Galaxy sono i dispositivi più costosi attualmente sul mercato, ma questo non ha fermato i consumatori da accaparrasene uno, visto soprattutto il tutto esaurito degli smartphone di Apple. Anche se questi device sono messi in vendita a prezzi da capogiro, contribuiti anche delle tasse presenti nei diversi paesi, i due colossi hanno diversi costi, ma simili profitti. Secondo quanto raccolto sarebbe più costoso realizzare lo smartphone coreano rispetto a quello dell’azienda americana, anche se entrambi sono venduti a prezzi molto simili.

Apple vs Samsung: chi guadagna di più?

Prima di vedere quanto effettivamente costa realizzare uno smartphone, dobbiamo premettere che l’attuale mercato dei dispositivi mobili è governato proprio da Apple e da Samsung, le quali detengono la maggioranza su tutti gli altri produttori. A dimostrarlo sono i fatturati raggiunti dalle due aziende nel 2015, con 234 miliardi di dollari a favore della compagnia di Cupertino e 177 miliardi di dollari per il colosso di Seul. Di questi introiti circa il 60% deriva proprio dalla vendita dei propri smartphone.

Secondo quanto raccolto dalla società di analisi finanziaria Gartner, nel 2016 sono stati complessivamente venduti circa 700 milioni di smartphone, di cui ben 158 milioni sono di Samsung con il 22,6% della quota del mercato globale e 93 milioni sono iPhone corrispondenti al 13,7%.

Fino a qualche anno fa, la differenza principale tra le due aziende stava proprio nel prezzo. Mentre Apple ha sempre mantenuto costi al di sopra dei 600 dollari, l’azienda sudcoreana ha aperto i propri smartphone anche ad utenti di fascia medio bassa. Oggi, questo divario tra le due società sembra essere quasi del tutto scomparso. Ciò che invece è cambiato sono i profitti di Samsung, il quale ha mantenuto i costi di produzione piuttosto simili, innalzando al contrario i prezzi di vendita al pubblico.

mercato-smartphone-2016

LEGGI ANCHE: Android Nougat vs iOS 10, ecco chi è il più stabile

Nel 2015, Apple ha raggiunto i 53 miliardi di dollari di fatturato esclusivamente con il suo comparto iPhone, mentre Samsung ha chiuso l’anno finanziario a 16.5 miliardi. Tuttavia, i profitti delle due aziende per l’anno 2016 sono pressoché simili, nonostante la compagnia di Seul abbia venduto più dispositivi. Il motivo per cui le due società hanno introiti pressoché uguali è dovuto proprio alle differenti mentalità. Da una parte, Apple punta solo ad una categoria di utenti di fascia alta, mentre Samsung non fa distinzioni tra i consumatori, offrendo dispositivi a prezzi più accessibili.

Quanto costa produrre un iPhone 7?

Nel mese di settembre, la società di ricerca IHS Markit ha preso in analisi il nuovo iPhone 7 in ogni suo componente, concludendo che alla compagnia di Cupertino costa di più produrlo rispetto alla precedente generazione. Nella sua analisi, è stato preso in esame il modello da 32 GB, le cui componenti nel complesso raggiungono un costo totale di 219.8 dollari, ai quali devono essere sommati altri 5 dollari per l’assemblaggio. In soldoni, Apple investe 224.8 dollari per ogni iPhone 7 prodotto, circa 36.9 dollari in più rispetto ad iPhone 6s.

Ciò che ha portato un aumento dei costi sono da una parte il display e dall’altra la quantità di memoria disponibile. L’iPhone 7 infatti parte da una versione base di 32 GB, mentre iPhone 6s era acquistabile nell’opzione da 16 GB. Basandoci su questa stima, il nuovo iPhone 7 da 128 GB costerebbe all’azienda americana circa 292 dollari.

iphone-7-componenti

Quanto costa produrre un Galaxy S7?

Ancora una volta è la società IHS Markit a prendere in esame il Galaxy S7 sempre nella versione da 32 GB. Sommando i singoli componenti dello smartphone di Samsung, l’azienda di Seul spende circa 255 dollari compreso di assemblaggio, che sono circa 30 dollari in più rispetto ad iPhone 7.

LEGGI ANCHE: iPhone 8, nuovi dettagli su schermo e batteria

Negli Stati Uniti iPhone 7 viene venduto a 649 dollari, di cui 424.3 dollari rientrano nelle tasche di Apple, senza considerare i costi accessori e quelli per la distribuzione. Il modello base del Galaxy S7 invece costa ad un cliente americano 672 dollari, che si traducono in 417 dollari di guadagni per Samsung, cioè 7 dollari in meno rispetto alla compagnia di Cupertino.

galaxy-s7-componenti

Ma per capire come faccia Apple a spendere meno per la produzione dei propri iPhone bisogna analizzare il costo di ogni singolo componente. Per ogni iPhone 7, l’azienda californiana spende 43 dollari per il display, 33.9 dollari per il modem, 26.9 per il processore, 19.9 per le fotocamere, 16.4 per la memoria, 2.5 dollari per la batteria. Dall’altra parte Samsung per ogni Galaxy S7 paga 55 dollari il display, 62 per processore e modem, 15.65 per le fotocamere, 32.25 per la memoria e 3.65 per la batteria. Confrontandoli si evince che il colosso sudcoreano paga più soldi per ogni componente, esclusa la fotocamera.

LEGGI ANCHE:
iPhone 7 prende il volo: resisterà ad una caduta da 148 piani?

Furioso contro Apple, distrugge Mac e iPhone con una petanque

iPhone 7 sfida Galaxy S7, LG G5 e HTC 10 per la migliore batteria