La Korea del Nord inibisce l’accesso ad internet per gli stranieri

Da un paio di giorni a questa parte, la connettività 3G per tutti gli utenti in visita alla Korea del Nord è stata disattivata completamente.

Nonostante sia un’eventualità abbastanza difficile che si verifichi, nel caso in cui steste pensando di fare un viaggio in Korea del Nord, sappiate che non avrete accesso ad internet attraverso la rete 3G. No, non si tratta di un problema tecnico alle infrastrutture ma solamente una nuova misura adottata dall’imperatore Kim-Jong-un contro gli stranieri. Eh si, qualunque smartphone, tablet, computer o qualsiasi altro dispositivo che è in grado di connettersi alla rete 3G proveniente al di fuori della Korea del Nord è stato inibito. Ad attuare questa misura, oltre ovviamente all’imperatore, ci ha pensato l’unico operatore telefonico locale, Koryolink.

Alla redazione di Reuters, tale operatore ha così risposto: “Purtroppo siamo di fronte ad una spiacevole interruzione del servizio internet locale. Non sappiamo quando esso finirà ma vi terremo costantemente aggiornati quando esso tornerà alla normalità“.

Inizialmente non era chiaro il perchè questa misura contro gli stranieri ma stando alle tempistiche di attuazione, ovvero a partire da Venerdì pomeriggio scorso, in molti hanno pensato che potesse trattarsi di una misura per non far diffondere notizie sull’incendio del Pyongyang’s Koryo Kotel, avvenuto in circostanze ancora da chiarire il giorno prima. Al momento comunque non ci sono prove che i due avvenimenti siano collegati.

Snocciolando un pò di numeri sulla Korea del Nord e sul suo livello di tecnologia, troviamo che vi sono circa 2,5 milioni di utenti che hanno sottoscritto un abbonamento presso l’operatore telefonico, a fronte di una popolazione di 24 milioni. Capirete che si tratta di una percentuale abbastanza ridotta della popolazione in grado di avere un servizio di telecomunicazione mobile.

Come se non bastasse, già in passato era successa una cosa del genere. In quelle occasioni, l’abbonamento sottoscritto dalle persone provenienti da altri paesi era stata disabilitata per tutto il periodo della loro visita in Korea del Nord.

Ci teniamo a precisare nuovamente che al momento non vi sono prove che colleghino l’incendio dell’hotel avvenuto Giovedì è l’interruzione della linea 3G per tutti i dispositivi esteri avvenuto Venerdì. Sicuramente vi terremo informati sulla vicenda dato che, nonostante non ci riguardi da vicino, è molto curioso la politica applicata dall’imperatore in merito a situazioni del genere.

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che in Italia la connettività ad internet potrebbe subire un boost prestazionale senza precedenti, grazie alla proposta di Enel di posare chilometri e chilometri di fibra ottica in maniera volante | Enel vuole realizzare la nuova rete in fibra ottica | e che Samsung ha già iniziato i primi test sulla connettività 5G | Samsung prepara il 5G: entro il 2020 scaricheremo film in un secondo – Arriva il 5G, potrebbe scaricare 30 film in un secondo! |.