Le nuove microSD Samsung sono troppo veloci, nessun smartphone può sfruttarle

Incredibile ma vero! Le nuove microSD da 256 GB presentate negli scorsi giorni da Samsung hanno una velocità di trasferimento e di lettura talmente alta da non essere in grado di essere sfruttata da alcuno smartphone presente ad oggi sul mercato globale. Queste memoria basate su JEDEC Universal Flash Storage (UFS) superano nei benchmark anche le nuovissime schede di memoria presentate da SanDisk e Western Digital.

Tanta, tanta…. troppa velocità!

In arrivo nei tagli da 32, 64, 128 e 256 GB le UFS di Samsung sono un gioiello di ingegneria e sono state pensate per le alte risoluzioni nel gaming in 3D e  durante la riproduzione di filmati in 4K, per i dispositivi di ultima generazione insomma. A quanto pare le intenzioni di Samsung sono andate un po troppo oltre la barriera tecnologica fornita oggi dagli smartphone: seconda quanto riportato da Mashable sembra infatti che nessun device attualmente in circolazione sia in grado di gestire una così alta velocità di lettura e scrittura.

Samsung UFS microSD

Rispetto ai 100MB/s in lettura e 90MB/s in scrittura dell‘Extreme di SanDisk, le memoria di Samsung raggiungono vette da capogiro (tanto da rivaleggiare con i propri SSD) come 170MB/s in trasferimento e 530MB di dati in un solo secondo. Il colosso sud coreano afferma che si tratta della scheda più veloce mai creata e capace letteralmente di “ridurre sensibilmente il tempo di download dei dati multimediali, del caricamento delle foto in miniatura e il buffer nella modalità di scatto continuo.” Usando queste UFS ci vorranno solo sette secondi per salvare 24 scatti in JPEG da 1,1MB ciascuno, mentre con le UHS-1 di SanDisk ce ne vogliono 32 di secondi.

LEGGI ANCHE: Ecco le microSD da 256 GB di SanDisk e Western Digital

In definitiva non ci sono assolutamente dubbi sull’effettiva potenza, velocità ed efficienza delle memorie di Samsung, tuttavia rimane il problema che il potenziale di queste schede per il momento rimarrà inespresso vista l’incompatibilità con qualsivoglia smartphone o tablet. Sicuramente questo segna un punto di svolta importante nella linea di produzione poichè il prossimo obiettivo sarà, si, creare device sempre più potenti, ma anche in grado di leggere e sfruttare al 100% le proprie microSD.

Samsung

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 7 vs Galaxy S7: Android Nougat farà la differenza ad Agosto?

Si vocifera che nemmeno il tanto chiacchierato Galaxy Note 7 riuscirà a gestirle ed è quindi probabile che dovrete rimandare l’acquisto al prossimo flagship targato Galaxy.