Mac: Apple adotterà i chip grafici Polaris di AMD

I nuovi processori grafici Polaris Serie 400 di AMD saranno implementati sulle prossime generazioni di Mac, in particolare iMac e MacBook Pro, a partire da quest’anno. Se ne era parlato in precedenza nel mese di ottobre, quando l’azienda AMD li ha presentati per la prima volta al Computex e oggi WCCFtech con l’ausilio di alcune fonti ha confermato che il destinatario sarà proprio la compagnia di Cupertino.

Mac 2016: Polaris 10 e 11 per iMac e MacBook Pro

I nuovi chip Polaris ritornano sui computer dell’azienda californiana, dopo aver dato un assaggio della loro potenza con la serie 200 e 300, montata su iMac Retina da 27 pollici e MacBook Pro Retina Display da 15 pollici. Per AMD l’adozione dei nuovi chip da parte della Mela rappresenta il più grande affare degli ultimi anni, e arriva proprio in un momento in cui la sua quota nel mercato globale sta diminuendo vertiginosamente.

Per i nuovi Mac, AMD ha appositamente progettato due differenti linee di processori grafici, Polaris 10 e Polaris 11. Il primo è stato denominato con il nome in codice di “Ellesmere”, e si ritiene possa essere adatto per un prossimo aggiornamento della serie iMac, in termini di potenza. Polaris 11 ha, invece, nome in codice “Baffin” e il suo destinatario sarà il MacBook Pro con Display Retina.

AMD Polaris 11 Polaris 10 GPU specifiche

Mentre Apple sta riducendo le tipologie di chip grafici per tutti i suoi MacBook Pro e iMac, se dovesse scegliere di abbracciare l’implementazione dei processori di AMD, non sarebbero più messi a disposizione dei consumatori una vasta gamma di chip adatti a tutti, ma si ritroverebbero con componenti interne limitate.

Come è stato notato in precedenza, il passaggio alla nuova linea di GPU di Polaris rappresenterebbe un significativo miglioramento delle performance rispetto alle attuali GPU da 28nm. Le nuove GPU di AMD a risparmio energetico sono state costruite sulla base dei processori GlobalFoundries da 14nm. Stando a quanto dichiarato questi processori sono equivalenti alla seconda generazione di chip FinFET di Samsung da 14nm, cioè il successore dei processori utilizzati per i chip A9 e A9x degli ultimi iPhone e iPad.

In termini di prestazioni, i nuovi chip grafici di AMD dovrebbero raddoppiare quelle dei propri predecessori, sulla base di test misurati per-watt. Questo grazie alla riduzione delle dimensioni che corrisponde ad un incremento notevole delle performance dal chip da 28nm, visto per la prima volta nel 2011, passando ai nuovi processori FinFET da 14nm.

AMD Polaris prestazioni

I processori grafici Polari sarebbe ideali per i nuovi MacBook e iMac con display Retina, in un momento in cui si fanno sempre maggiori l’esigenze grafiche degli schermi Retina ad alta risoluzione, ormai presenti nelle principali linee di computer della Mela. E’ ragionevole aspettarsi che Apple possa destinare i nuovi processori sugli attuali modelli, che si traduce in un raddoppio in termini di potenza.

Secondo i precedenti rapporti, i chip dovrebbero essere pronti per la spedizione in massa in tempo per la stagione autunnale. Anche se non è una novità per la compagnia di Cupertino di rilasciare miglioramenti hardware durante la presentazione dei nuovi iPhone, il WWDC sarebbe il momento più logico in cui aspettarsi il debutto dei nuovi Mac. Rimane invece più oscuro il futuro del Mac Pro, anche se si pensa che AMD realizzerà probabilmente una categoria di processori basati sull’architettura TSMC da 16nm entro la fine dell’anno.