I MacBook Pro con Touch Bar hanno SSD non rimovibile

Un lettore del blog americano MacRumors ha fatto una scoperta che sarà poco gradita ai possessori di uno dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar da 13 e 15 pollici. Infatti, mentre la versione da 13 pollici con tasti funzione fisici, quindi modello senza il nuovo pannello touch screen, possiede SSD rimovibile, la stessa cosa non può essere detta del modello con Touch Bar, il quale sarebbe inchiodato alla scocca del laptop di Apple.

A riportare la scomoda caratteristica dei nuovi MacBook Pro è stato Jesse D., il quale ha deciso di smontare il rivestimento in alluminio del suo neo-acquisto per scoprire una per nulla felice verità. A differenza del modello da 13 pollici senza Touch Bar, la variante da 15 pollici che possiede questa tecnologia mancherebbe del tipico taglio di una scheda di memorizzazione flash rimovibile. La stessa caratteristica è stata confermata da un altro lettore sulla versione da 13 pollici sempre con superficie OLED tattile.

Apple rilancia la Time Machine

Dato che l’SSD dei nuovi laptop della compagnia californiana viene saldato alla scheda logica, gli utenti potranno incrementare lo spazio di archiviazione dei propri MacBook Pro da 512 GB fino a 2 TB solo al momento dell’acquisto. Questo si traduce in una ovvia strategia di marketing da parte della società americana, che costringe i propri utenti a passare ad un dispositivo più performante in caso si necessiti più memoria.

macbook pro touch bar ssd non removibile

Con questa mossa, l’azienda di Cupertino spera anche di rilanciare il mercato della sua Time Machine come periferica di archiviazione, la quale sta avendo poco successo a causa principale dei prezzi troppo elevati. E’ anche vero che gli utenti potrebbero spingersi verso soluzioni di uguale efficacia ma con prezzi decisamente più bassi. Si tratta comunque dei primi laptop a presentare questa caratteristica, dopo i MacBook.

LEGGI ANCHE: Apple Magic Keyboard, come potrebbe essere con Touch Bar

Nella foto riportata si può notare anche uno spazio relativamente grande situato tra le celle della batteria. Questa organizzazione potrebbe essere dovuta alla necessita di non incidere eccessivamente sul peso complessivo del MacBook Pro e favorire una migliore circolazione dell’aria. Anche il posizionamento interno della ventola è significativamente diverso nei modelli con Touch Bar rispetto a quelli senza. Nelle prossime ore i siti iFixit e OWC dovrebbero confermare l’impossibilità di rimuovere gli SSD con una spiegazione più dettagliata a riguardo.