Meizu PRO 6: il primo con MediaTek Helio X25 [Ufficiale]

Meizu è sicuramente una delle compagnia produttrice di smartphone cinesi che sta avendo una crescita a dir poco esponenziale non solo in Cina ma anche nel resto del mondo, Europa e Stati Uniti compresi. Quella che fino a qualche anno fa era una società misconosciuta oggi è una di quelle che ha qualcosa da dire in ambito mobile soprattutto grazie alla qualità (e quantità) di terminali venduti. Basti pensare che solamente nel 2014 Meizu ha venduto la ragguardevole cifra di 4,4 milioni di smartphone lo scorso anno ne hanno spediti circa 20 milioni.

Numeri davvero importanti che hanno trovato ottimi riscontri nel mercato mondiale grazie anche al suo ultimo flagship, l’MX 5, commercializzato a partire da Luglio 2015. Da allora in casa Meizu tutto tace ma secondo alcune voci di corridoio la compagnia cinese starebbe già producendo l’MX6 e quindi un suo annuncio è previsto nelle settimane a venire. Si vocifera che il lancio dovrebbe avvenire a Maggio, considerazione sensata visti i piani di rilascio del phablet PRO 6 nel terzo o quarto quadrimestre 2016, e sarebbe quindi realistico pensare a Maggio di vederlo in vendita negli store online.

Meizu Pro 6 sarà il primo smartphone ad indossare il processore MediaTek Helio X25

MediaTek Helio X25 che troveremo su Meizu Pro 6 sarà una versione potenziata e più prestante del miglior processore di MediaTek: Helio X20. Sarà proprio lui, dopo il suo noto predecessore, il secondo processore deca core al mondo dotato di ben tre cluster. Al suo interno i Cortex A72 avranno la frequenza di 2,5 Ghz (superiori ai 2,3 di X20), quattro Cortex A53 da 2 Ghz, quattro Cortex A53 da 1,4 Ghz e una scheda video Mali con una frequenza di 850 Mhz (la differenza della vecchia T880 che ne aveva 700 Mhz).

La notizia è stata annunciata dalla stessa Meizu in occasione dell’evento MediaTek per la presentazione del suo nuovo processore. Delle recenti indiscrezioni hanno fornito anche altre possibili caratteristiche di Meizu Pro 6. 

Alcune fonti (di cui non conosciamo l’attendibilità ma per dovere di cronaca ne riportiamo le speculazioni) si sarebbero concentrate inoltre, in maniera significativa sulle specifiche del Meizu PRO 6 che (come anche il nome suggerisce) dovrebbe montare ben 6 GB di RAM, ed essi potrebbero essere accompagnati da 128 GB di storage interno. Stiamo parlando di un quantitativo pazzesco di memoria volatile che donerebbe allo smartphone prestazioni di qualità per molti anni a venire. Che l’asticella della RAM si stia alzando di anno in anno è ormai un dato di fatto, basti pensare che Vivo Xplay 5 che, oltre ad essere equipaggiato di display Dual Edge, arriverà anch’esso con 6 GB di RAM e voci riportano che anche il prossimo Galaxy Note 6 avrà la stessa dotazione.

Il display dovrebbe essere come da tradizione in un range di dimensioni comprese tra i 5,5″ e i 5,7″ sicuramente FullHD, incastonato in un corpo di alluminio. L’esclusione del QHD confermata oggi dalla stessa Meizu, sarebbe dovuta al mancato supporto a tutte le reti presenti in Cina, mentre la ragione per scartare il display 2K è da ricercarsi nell’eccessivo dispendio energetico di quest’ultimo, una motivazione condivisa anche da Xiaomi. Il dubbio rimane sull’impiego o meno di uno schermo dual edge, che doveva essere quello di Samsung, ma che difficilmente potrà essere lui se la risoluzione sarà inferiore.

Infine si pensa ad Android Marshmallow come sistema operativo preinstallato oppure ad una versione aggiornata e migliorata della Flyme 5 anche se, in questo senso, ancora non sono trapelate informazioni di sorta su un’ipotetica (ma probabile) Flyme 6.

Rimaniamo comunque con i radar puntati per captare qualsiasi altra news in merito a Meizu e i suoi prossimi top di gamma.