Meizu Pro 6 Plus, il top di gamma utilizzerà SoC Samsung Exynos 8890

Meizu e Samsung Electronics hanno alle spalle una storia che li vede protagonisti di alcune implementazioni importanti nel segmento di mercato della fascia alta degli smartphone, i quali hanno conosciuto più volte la potenza e l’affidabilità delle produzioni SoC Home-Made degli Exynos. Una storia che, alle luce delle ultime rivelazioni, è destinata ben presto a ripetersi in vista degli ultimi top di gamma della categoria, i Meizu Pro 6 Plus, che ospiteranno gli sbalorditivi Exynos 8890 di Samsung, cronologicamente e prestazionalmente, i più recenti sistemi chip realizzati dai laboratori interni alla compagnia.

Si tratta di un Meizu Pro 6 Plus disposto di un display QHD Amoled con diagonale da 5.7 pollici (phablet) equipaggiato, come anticipato, da un modulo di potenza in SoC per Samsung Exynos 8890 e supporto combinato di memoria RAM 4GB LPDDR4. Lato storage incontriamo una soluzione a scelta tra 64GB/128GB, con in entrambi i casi sistemi di scatto con sensori da 12 Megapixel aventi funzioni di stabilizzazione ottica dell’immagine e registrazione video 4K ed una frontale da 5 Megapixel.

Non mance, in aggiunta, anche un sensore utile allo scanning delle impronte digitali on-board e connessioni in standard 4G LTE di ultima generazione. Completano il profilo di questo ottimo Meizu smartphone top di gamma anche la presenza di un connettore di tipo USB Type-C reversibile ed un pacco batterie da 3.4000mAh, più che sufficienti a garantire un utilizzo di discreta durata nel corso di una giornata tipica. Meizu Flyme 6 UI

A bordo, lato software, troviamo l’ottima interfaccia proprietaria Meizu Flyme 6 UI alimentata da un’intelligenza di fondo Android in versione Marshmallow e, si spera, con previsto aggiornamento all’ultima versione di Android Nougat 7.

Come si può vedere chiaramente, le specifiche di questo telefono rispecchiano in maniera molto marcata quanto visto per Samsung Galaxy S7, benché in tal caso non si assista al lancio di una variante Edge-Screen come per Galaxy S7 dual-Edge. Manca, inoltre, anche il sistema di mesa a fuoco automatica con Dual Pixel Technology. Nonostante questo, per un terminale che conta su un ingombro massimo con spessore da appena 7.3mm, non possiamo che aspettarsi un device all’altezza delle aspettative.

Un Meizu Pro 6 Plus smartphone bello e potente. Che cosa ne pensi al riguardo? Facci sapere la tua opinione sul terminale.

LEGGI ANCHE: Meizu M5 Note certificato dal TENAA: tre le varianti