Microsoft prepara la preview pubblica della sua piattaforma microservices

Microsoft lancerà l’anteprima del suo servizio sulla piattaforma microservices a disposizione degli utenti di Linux, il 26 settembre prossimo, il giorno dell’apertura della conferenza di Ignite ad Atlanta. Utilizzando questo servizio di Microsoft, in poche parole, le applicazioni cloud possono essere scomposte in componenti più piccoli, alias microservices, che possono essere aggiornate e mantenute indipendentemente dalla infrastruttura di base e di ogni altra cosa. Il Servizio permette ai vari microservices di comunicare tra loro tramite interfacce di programmazione.

Quella che può essere considerata come una delle più importanti aziende d’informatica del mondo,  ha annunciato a marzo un’anteprima limitata di  questo servizio per Linux. Questa versione funziona per gli utenti di Linux su Azure cloud di Microsoft. L’anteprima pubblica rappresenta anche la preview per il cloud pubblico.

Una versione di questo servizio per Linux che può essere utilizzato in locali e in ambienti multi-Cloud è in arrivo “nel prossimo futuro”, secondo un post rilasciato dalla multinazionale americana sul proprio blog lo scorso 13 settembreLa versione preliminare, fissata per il 26 settembre, mette in evidenza l’apertura che Microsoft sta mostrando verso i prodotti non Microsoft sotto la guida del direttore generale Satya Nadella, che ha lavorato per rimodellare la cultura della società .

Leggi anche: Fastweb Casa: Internet fino a 200Mbps e servizi digitali inclusi

Microsoft
Microsoft

L’anteprima pubblica del Servizio per Linux sarà disponibile per il download attraverso il portale Azure. I funzionari non hanno detto quando Microsoft sta progettando di fare le versioni Server di Windows Azure. Microsoft ha utilizzato la tecnologia in questione per eseguire pezzi del nucleo Azure, così come i servizi, tra cui Skype per Business (Lync) e il database SQL Azure. L’azienda a stelle e strisce ha annunciato che l’azienda ha anche usato il servizio in tessuto nella costruzione e distribuzione di Intune, Mozzi Event, DocumentDB e Cortana. Vedremo dunque come questa novità sarà accolta nel futuro prossimo dagli utenti.

Leggi anche: Facebook Moments: si espande e si apre al web, ecco le principali novità