Microsoft Windows 10: Creators Update, il prossimo Redstone 2

Microsoft Windows 10: Creators Update risponde al nome del prossimo major update rilasciato per conto del colosso di Redmond e che, per grosse linee, si colloca quale avanzato strumento introduttivo non soltanto per nuove funzioni ma anche per un serio impegno nella promozione delle creazioni grafiche 3D, verso cui la società sta manifestando un acceso interesse in stretto connubio alla volontà di portare il proprio HoloLens Platform vero i partner e, perciò, nel settore mainstream del mercato.

L’evento Microsoft svoltosi ieri nelle prime ore del pomeriggio, ha portato alla nostra attenzione il nuovo volto dell’ecosistema di gestione Windows 10e delle nuove potenzialità interattive da introdursi (per ipotesi entro la prossima Primavera 2017) allo scopo di migliorare non soltanto l’interazione propria con il sistema e le sue applicazioni, attraverso una serie di nuove funzioni social, ma anche sul piano della cosiddetta mixed reality, per la quale ne è stato dedicato un focus speciale nel corso della manifestazione.

Le aree di fatto più importanti su cui Microsoft Corp. si è focalizzata sono state tre, ma tutte accomunate da un unico fattore: il concetto di ecosistema Windows 10, ovvero sia la possibilità di poter gestire le operazioni su hardware e piattaforma diverse ma attraverso un unico sistema operativo. Oltre la mixed reality ed il 3D, si è discusso del settore gaming e delle nuove possibilità di sperimentare nuovi metodi per coinvolgere i video giocatori tramite una nuova interfaccia grafica e funzioni che consentano di rendere social l’esperienza video ludica tramite il broadcasting-gaming ed i titoli 4K.

Più che altro, comunque (e l’uscita del Surface Studio lo prova), la società ha dato ampio spazio al 3D introducendo Microsoft Paint 3D Windows 10, ovvero una suite completamente ridisegnata a favore di un comparto grafico più efficiente che raggiunge il suo massimo con le integrazioni su device touch come tablet, convertibili e sistemi proprietari Microsoft, come i Surface. L’app sarà realizzata, quindi, al fine di realizzare modelli 3D con estrema facilità tramite pennino e sistema Windows Ink. Proposta come app UWP (Universal Windows Platform), riuscirà a garantire l’interazione sia su classici PC-Desktop che su smartphone e tablet equipaggiati con Windows 10 Mobile.

L’applicazione, contrariamente a quanto di possa pensare, non si pone quale sostituta di soluzioni di fotoritocco professionale ma costituisce la strada più veloce per un editing semplicistico su immagini, testi e disegni a mano libera. In breve, una soluzione alternativa al classico Paint che ci ha accompagnato in tutti questi anni. In tal senso, nessuna sorpresa, visto e considerato che la notizia non ha fatto altro che confermare i rumor dei giorni precedenti.

Le potenzialità di questo strumento, ad ogni modo, constano anche nel fatto di poter operare una condivisone rapida tramite una community creata ad hoc (chiamata Remix 3D) che ben rispecchia la nuova filosofia social di Microsoft. Tutti i lavori, in tal modo, potranno essere visionati sui social network in tre dimensioni anche per gli utilizzatori di sistemi HoloLens che provvederanno, in tal caso, a convertire gli oggetti virtuali in ologrammi per la realtà aumentata.

Attraverso HoloLens, di fatto, gli users saranno in grado di immergersi in un ambiente davvero suggestivo che rende minimo il confine tra il reale ed il virtuale, potendo inoltre operare una personalizzazione dell’ambiente. Entro il 2017, di fatto, la società provvederà alla conversione 3D di numerose applicazioni ed oggetti, in vista di una rivoluzione su larga scala dovuta al supporto dei partner al progetto HoloLens Platform, che porterà la realtà aumentata anche nel mercato consumer (i prezzi sono ancora fuori portata dell’utente medio).

Da quest’ultima affermazione sono nati i nuovi visori VR realizzati dagli affiliati come HP, Dell, Lenovo ed Acer che, al momento, propongono i nuovi prodotti a $299. Davvero interessante, inoltre, sapere che il browser Windows 10 Edge sarà presto compatibile con le funzionalità 3D.windows 10 surface studio

Con Windows 10 Creators Update, l’utente si renderà presto protagonista di una vera e propria rivoluzione che da semplice concept concretizza la propria azione realizzando un ambiente decisamente user-friendly che vede al centro di tutto la possibilità di connettersi alla propria rete sociale. Infatti, molto rilevante sarà la possibilità di accedere ai contatti direttamente dalla barra applicazioni Windows 10, da cui avere una corsia preferenziale per gli sharing-content con i contatti che, in tale ottica, avranno una loro scheda dedicata che centralizza le informazioni includendo tutte le applicazioni collegate.

Windows 10, dal punto di vista delle nuove funzioni, raggiunge il suo apice operativo nell’utilizzo con le nuove soluzioni Surface Book e Surface Studio, caratterizzati (specie in quest’ultimo caso) da soluzioni hardware di primissimo livello e che consentono di esprimere il massimo potenziale operativo in contesto aziendale e di grafica professionale per soluzioni d’ufficio e non soltanto.

Tutta una serie di interessanti novità che verranno rilasciate agli utenti Windows 10 Insider entro e non oltre questa settimana.

Ritornando sul fronte gaming, riteniamo opportuno dire che ci sarà la possibilità di realizzare delle dirette di gioco per le proprie sessioni. Dalla Game Bar, infatti, sarà possibile accedere allo streaming semplificato così come alla creazione dei tornei custom tramite funzione Arena. Scegli il gioco, la data di inizio ed i partecipanti e sei subito pronto.

Altrettanto interessante la possibilità, per i nuovi utenti XBox One S, di poter avere il supporto alla nuova tecnologia di diffusione audio siglata Dolby Atmos per i contenuti in Blu-Ray.