Monitor portatile pieghevole in arrivo, grazie a KickStarter [Video]

KickStarter si propone quale mezzo essenziale per il finanziamento e l’investimento esterno di fondi a favore di progetti decisamente innovativi, come questo monitor portatile pieghevole che potrebbe facilitare non poco la vita di chi è solito gestire la propria produttività in multitasking e non solo. Scopriamolo insieme.

La raccolta fondi su KickStarter è partita in riferimento ad un nuovo display monitor esterno “da taschino”. Il nome del prodotto viene indicato come SPUD (Spontaneous Pop-Up Display) ed è stato sviluppato dalla startup Arovia, la quale ha creato un nuovo concept di display che svincola da un classico LCD Screen per rifarsi ad una logica di funzionamento decisamente diversa.

Detto in breve, si tratta di un comune monitor da 24 pollici di diagonale fornito di una particolare implementazione tecnica dovuta alla presenza di un piccolo proiettore di tipo DLP a corto raggio, il quale sviluppa l’azione di un display pieghevole. In fin dei conti, visto così, altro non è che un mini-proiettore dalle dimensioni molto compatte da chiuso.

monitor spud

La risoluzione d’uscita delle immagini del monitor SPUD è di 1280×720 pixel (formato HD), niente di eccezionale, ma del resto lo scopo è quello della portabilità e della disponibilità immediata delle informazioni a schermo. Per il resto si può contare su una luminosità dichiarata compresa tra 350 e 785 cd/m2 – nits con un sistema energetico previsto di batteria integrata agli ioni di litio che, da sola, riesce a garantire un’autonomia variabile tra 4 e 10 ore (secondo livello di luminosità impostata).

L’aspetto più interessante di questo nuovo dispositivo, a parte l’ampio range di autonomia e la discreta capacità visiva, è però senz’altro la dimensione. Uno chassis pieghevole che, da chiuso, consenta di contenere tutta l’elettronica del proiettore e dello schermo in appena 17 x 5,5 x 19 centimetri non è cosa di tutti i giorni. Una comodità assoluta per chi si sposta spesso ed ha necessità di usufruire di uno schermo.monitor portatile

Lato connettività, invece, troviamo le interfacce USB classiche ed un ingresso HDMI. Vista l’innovazione qui proposta, la campagna KickStarter sta procedendo ben oltre le più rosee aspettative iniziali, contando allo stato attuale su finanziamenti che superano i $250.000 (a fronte di un obiettivo iniziale di appena $33.000). Se si vuole entrare in possesso di uno dei monitor pieghevoli sopra citati, è necessario investire circa $374, prevedendo un tempo di consegna stabilito entro il prossimo mese di Giugno 2017.

Come potrebbe tornarti utile questo monitor da viaggio? Potresti volerlo usare per lavoro con il tuo smartphone o per lavorare? Dicci che cosa te ne pare di questo progetto.