Netflix arriverà ufficialmente in Italia ad Ottobre

Nelle scorse ore abbiamo avuto la conferma ufficiale che il servizio di streaming video Netflix approderà in Italia nel corso del mese di Ottobre

Finalmente ci siamo! Sono state molte le voci che hanno visto l’arrivo del colosso statunitense Netflix qui in Italia ma mai prima di ora avevamo avuto conferme ufficiali. Ebbene, grazie alla rivista di Wired, abbiamo scoperto che Netflix arriverà ufficialmente in Italia il prossimo mese di Ottobre.

Ancora non è chiara la data esatta ma poco importa, visto che che a breve potremo godere di una libreria estremamente vasta di video, film e serie TV. Per chi non lo sapesse ancora, Netflix è un servizio nato in America ma oramai diffuso in parecchi stati del mondo (anche se negli USA ottiene il maggiore successo) che offre uno streaming illimitato, privo di pubblicità ed in HD dietro abbonamento mensile. Proprio quest’ultimo sarà la cosa più interessante. Nonostante non sia stato ancora definito il prezzo esatto, apprendiamo che esso sarà in linea con gli altri paesi in cui al momento opera Netflix. Volendo quindi fare un’ipotesi, pensiamo che il costo mensile sarà di 7,99 euro.

netflix

Netflix fa tremare la concorrenza

Un prezzo decisamente concorrenziale che, se dovesse essere confermato, metterebbe in seria preoccupazione Sky, Mediaset, Infinity e tutti gli altri servizi di streaming video presenti in Italia. Nonostante oramai i cataloghi possono essere considerati pari in termini di quantità di contenuti (almeno con Sky), vi è l’opzione dell’alta definizione che è sicuramente un plus non da poco. Certo, per poterne usufruire, è necessario avere un’infrastruttura di rete con una larghezza di banda sufficiente. Ed ecco quindi che ritorniamo al discorso dell’Enel e della speranza di ampliare la rete in fibra ottica mediante la stesura di cavi volanti | Enel vuole realizzare la nuova rete in fibra ottica |.

Volendo snocciolare un pò di numeri su Netflix, scopriamo come gli utenti mondiali che hanno sottoscritto un abbonamento siano circa 60 milioni e sono distribuiti in 50 diversi paesi. Come detto prima, la maggior parte solo negli USA (stimati circa 40 milioni di utenti).

Sicuramente ritorneremo sull’argomento in quanto si tratta di un qualcosa di estremamente importante a cui, finalmente, potremmo accedere pure noi abitanti del Bel Paese.

Comments are closed.