Nexus 5X e Nexus 6P, nuove anticipazioni prima dell’evento di stasera

Nexus 5X e Nexus 6P emergono nuovi dettagli a poche ore dall’evento. Con l’evento Google ormai alle porte c’è grande fermento tra i fan di Android desiderosi di scoprire tutti i misteri tecnologici che Google ci ha riservato. Ma se, come me, non sai aspettare e vuoi essere sempre il primo a sapere le cose, allora ti consiglio di proseguire nella lettura perché ci sono interessanti novità.

nexus-7-2013-logo-logga-logotyp-600x337

Nexus 5X- Datasheet Pubblico

Nexus 5X pone un freno ai rumors dei giorni scorsi circa le caratteristiche hardware del prodotto finale. E lo fa confermando purtroppo quanto appreso recentemente circa la quantità di RAM a disposizione del device. A spegnere gli animi degli utenti più desiderosi di vedere in azione il nuovo Nexus 5X in tutta la sua potenza ci ha pensato Google che ha proposto la scheda tecnica ufficiale del prodotto ove figurano appena 2GB di RAM insieme a tutte le altre caratteristiche note ormai da tempo e sulle quali si è molto discusso in rete e nei vari blog. Riportiamo perciò di seguito la scheda tecnica ufficiale rilasciata prima del grande evento.

Nexus 5X

Non possiamo definirlo certo un dispositivo entry-level, ma la scelta di implementare 2GB di RAM è certamente piuttosto discutibile. Spetterà adesso ad Android Marshmallow il compito di dimostrare potenza e fluidità del device a dispetto del fatto che, per tale motivo, il dispositivo non venga visto di buon occhio dalla clientela. Da un terminale del genere ci si aspetta quanto meno potenza, fluidità ed affidabilità nel tempo.

Nexus 6P. Nuove immagini e specifiche per chi non sa aspettare

Nexus 6P

Nexus 6P- Ci vorrebbe un pò di stabilità

Questa potrebbe far storcere un pò il naso. E sicuramente sarà così visto che, alla luce delle caratteristiche di terminali precedenti quali Nexus 5 (2013) Nexus 6 (2014)la funzione era sinora presente. Non bastava l’assenza di uno slot per la microsd ma adesso sentite un pò, manca anche lo stabilizzatore ottico d’immagine sulle fotocamere posteriori sia per quanto riguarda il Nexus 5X che il Nexus 6P. Di notevole importanza per rendere stabili le riprese video e le immagini in condizioni di scarsa luminosità ambientale. Probabilmente una scelta dovuta al mantenimento dei prezzi bassi specie sul modello 5X. MA AndroidPolice, specializzata nell’investigare sulle faccende legate all’hardware dei dispositivi Android, ha fatto sapere che questa mancanza è stata volutamente dovuta poiché l’immagine risulterà comunque stabilizzata dal nuovo sensore di immagine con pixel da 1.55μm ad elevata densità. Ci eravate cascati vero? A mio parere una soluzione migliore visto che mantiene i costi bassi e le caratteristiche invariate.

Wallpaper, launcher e boot animation Android 6.0 per tutti

Nexus 6P

Nexus 5X e Nexus 6P- Non vi attaccate alla ….presa

L’evento inaugurale di Google si apre alle ore 18.00 italiane di quest’oggi ma già, come si è potuto vedere abbiamo delle anticipazioni notevoli. Tra queste l’impossibilità per i nuovi device di effettuare la ricarica via wireless al pari dei diretti concorrenti di mercato del periodo. Ebbene sì, il modulo ad induzione magnetica non è stato integrato nella scocca del dispositivo e questo causa un forte attaccamento alla … presa dei suddetti device. Di certo una features che non fa gola a molti ma sarebbe potuta tornare utile. A farci dimenticare dell’accaduto interviene però il nuovo connettore USB Type-C, leader nella flessibilità e nel restringimento dei tempi di ricarica degli smartphone.

Android M 6.0 pronto al lancio, svelata la data di uscita

Tutto sommato non vi sono particolari mancanze, anzi, nuove implementazioni hanno consentito di mantenere bassi i costi di produzione e di conseguenza quelli finali rivolti al pubblico. Inoltre le ottimizzazioni del nuovo sistema colmeranno alcuni deficit hardware dei nuovi dispositivi che, ricordiamo, verranno ufficialmente presentati questa sera alle 18.00. Vi invitiamo a tenervi costantemente aggiornati tramite i nostri canali.