Note 7: 1 milione i device certificati con nuove batterie e limite di carica

Samsung, nell’ultimo periodo, ha dovuto fronteggiare un numero sempre crescente di problemi in relazione al suo ultimo phablet top di gamma targato Galaxy Note 7. Nello specifico si è parlato di una serie imbarazzante di nuovi incidenti verificatisi soprattutto all’interno del mercato statunitense che ha condotto alla campagna di richiamo.

Dopo il 2 Settembre 2016, infatti, Galaxy Note 7 è andato in contro ad una serie di richiami e controlli che si sono concretizzati oggi nel rilascio di oltre un milione di dispositivi certificati e riportanti in dotazione le nuove batterie ATL China.

Per certificati e nuovi si intende che sono stati soggetti a severi test e le cui confezioni si presentino siglate da una ‘s’. Divenuti così i nuovi Galaxy Note 7s : ciò significa che anche il software risulta aggiornato con la patch di sicurezza che limita la carica della batteria e le future riguardanti la barra di stato e l’icona batteria verde presente in tutti i nuovi device destinati al mercato mondiale (ovviamente ad esclusione di quelli venduti prima del richiamo).

Dopo i disastri causati del Note 7 batteria, che tra le altre cose hanno portato addirittura all’impossibilità di utilizzo in aereo, gli analisti hanno stimato che la campagna di richiamo per i 2,5 milioni di device graverà pesantemente su Samsung sia dal punto di vista economico che d’immagine.note 7

Ad ogni modo, almeno dai dati e dalle testimonianze degli ultimi giorni, Samsung sta pian piano riprendendo le redini del mercato riconquistandosi la fiducia del consumatore, disposto (come evidenziato dai rapporti) alla sostituzione del terminale con uno ex-novo piuttosto che al rimborso totale.

Lo fa sapere Reuters, tra le cui pagine viene indicato il corretto inoltro di un milione di unità certificate attualmente attive. Anche se si è ancora ben lontani dall’obiettivo, Samsung ce la sta mettendo tutta per portare avanti le operazioni nel modo più rapido ed opportuno possibile, sebbene molti utenti lamentino (per i nuovi device) problemi di surriscaldamento.

La società ha apertamente dichiarato che provvederà ad un’accurata analisi del problema anche per il caso dei nuovi terminali. Voi che cosa ne pensate in proposito? La società sta agendo con troppa leggerezza? Vi affiderete nuovamente al brand ed al Galaxy Note 7. A voi la parola.

LEGGI ANCHE: Anche i nuovi Note 7s sono troppo hot, le voci degli utenti