Note 7 esplode e danneggia stanza di un Hotel: il caso incredibile

L’incredibile danno economico e d’immagine che Samsung ha subito con il caso dei Galaxy Note 7 non è ancora stato stimato. Di sicuro, è ingente, dato che la multinazionale coreana puntava molto su questo Top di gamma, già considerato dagli addetti ai lavori come il miglior smartphone di sempre. Il tutto, aggiungendo che a breve uscirà il nuovo iPhone 7 di Apple. Per ora, i casi segnalati sono 35, mentre si stima che i Galaxy Note 7 a rischio esplosione in commercio siano uno su 42mila. Il trentaseiesimo caso di un Note 7 esploso a causa della batteria è stato segnalato in Australia ed è alquanto singolare. Infatti, la sua esplosione è stata in grado di danneggiare addirittura la stanza di un Hotel. Ecco i particolari.

Note 7 esplode e danneggia stanza d’albergo australiano

Il caso si è verificato nell’Hotel australiano PerthA Melbourne. Il proprietario, che non si è identificato, stava dormendo e ha lasciato il suo Note 7 sotto carica. Quando d’improvviso è esploso, danneggiando un tappeto (presumibilmente dove giaceva a terra) e parte del letto. Preso di sobbalzo nel sonno, l’uomo ha buttato fuori dalla stanza il telefono e si è ustionato alcune dita della mano. L’uomo ha anche ammesso di aver utilizzato un caricabatterie originale di Samsung, dunque il problema non è stato originato da ciò. Ha postato il suo caso sul portale Reddit con tanto di foto del Note 7 danneggiato.

note 7 stanza australia

Note 7 e problema batteria: come si difende Samsung

Samsung ha già fatto sapere di essere a conoscenza del caso e di stare studiando la sua origine. Nel frattempo, invita a non utilizzare i Note 7 acquistati per precauzione. Anzi, di restituirli ricevendone uno temporaneo. Mentre un nuovo Galaxy sarà consegnato entro quattro settimane. Intanto, quanto al caso australiano, Samsung si è fatta carico di pagare le spese all’Hotel per i danni alla stanza, pari a 1800 dollari. L’uomo però non è riuscito a recuperare le sue Sim all’interno del dispositivo. E ciò per lui è un grosso danno essendo in Australia per affari. Intanto, ha ricevuto un dispositivo temporaneo in un negozio Samsung a Perth.

Leggi anche: Galaxy Note 7, Oculus sconsiglia utilizzo dei Gear Vr

La multinazionale ha già ritirato oltre 51mila dispositivi nel Paese dei canguri.