Note 7, S blu e codice IMEI: come controllare se batteria è pericolosa

Samsung sta cercando di correre ai ripari per ovviare al problema dei Galaxy Note 7 che esplodono a causa della batteria, mediante una S blu e il codice IMEI del telefono.

Samsung continua a fare i salatissimi conti con il problema delle batterie del Galaxy Note 7 che esplodono sotto carica. Ad oggi i casi sono 36 (17 nella stessa madrepatria Corea del sud, 17 negli Usa, 1 a Taiwan e 1 in Australia), mentre Samsung ha anche previsto che a rischio esplosione sarebbe un dispositivo ogni 42mila in commercio. La multinazionale coreana rischia anche un pesantissimi ban del suo Note 7 da parte della FAA e ciò potrebbe comportare non solo il ritiro dai negozi ma il divieto per i suoi proprietari di portarlo sugli aerei. Samsung sta comunque correndo ai ripari, introducendo strumenti per controllare se si è al sicuro: una S blu e il controllo del codice IMEI. Vediamo i particolari.

Note 7, una S blu per distinguere quelli sicuri

Nelle prossime due settimane, chi ha già acquistato un Galaxy Note 7 e comunque i venditori in generale, ne riceveranno nuovi più sicuri. Almeno si spera. Essi saranno distinti dai loro simili a rischio esplosione, mediante una cornice nera intorno al codice a barre, ma soprattutto, da una evidente S blu su sfondo bianco a forma di cerchio. Ecco la S blu:

note 7 s blu

Basterà dunque prestare attenzione alla scatola nel momento dell’acquisto.

Leggi anche: Possiedi un Note 7? Potresti non poter prendere l’aereo

Note 7, come si può controllare se si è a rischio con codice IMEI

E nel frattempo? Cosa possono fare i suoi proprietari se già ne possiedono uno? In questi giorni, in attesa della S blu, i clienti di alcune parti del mondo (Hong Kong e Cina) potranno verificare se il proprio Note 7 è sicuro digitando il codice IMEI in un database messo a disposizione dalla multinazionale coreana. Il quale è reperibile sulla confezione oppure può essere trovato nelle Impostazioni del telefono.

Samsung ha comunque fatto sapere che la sostituzione del proprio Galaxy Note 7 sarà agevole e fattibile presso il negozio in cui si è acquistato il dispositivo. Inoltre, il colosso coreano dà anche la possibilità di prendere un Galaxy S7 o S7 Edge, con accredito della differenza.