Note 7, grande successo: Samsung non riuscirà a soddisfare domanda?

E’ un successo straordinario quello di Samsung Galaxy Note 7. Un successo che neanche il colosso coreano forse si attendeva. Infatti, i pre-ordini hanno superato di gran lunga i modelli prodotti e in alcuni Paesi europei c’è il rischio che il Galaxy Note 7 arrivi quasi in contemporanea con iPhone 7 di Apple. Infatti, la volontà di Samsung era quella di farlo uscire al massimo entro l’inizio del prossimo mese di settembre, proprio per evitare che il nuovo dispositivo si scontri con il tanto atteso prodotto della multinazionale americana. Basta dare un’occhiata ai numeri di seguito per rendersi conto del successo di Galaxy Note 7 di Samsung.

Galaxy Note 7, i numeri straordinari

Un problema simile, Samsung lo ha affrontato lo scorso anno con il Galaxy S6, giacché ha avuto problemi a sfornare schermi curvi a numero sufficiente rispetto alla straordinaria domanda. Ciò si è verificato anche perché Samsung li importava da società esterne, mentre il Note 7 è realizzato con prodotti realizzati internamente. Tuttavia, la straordinaria domanda pone delle preoccupazioni. Il colosso coreano fa sapere di stare aumentando la produzione, mentre un analista di Nomura ritiene che entro la fine dell’anno saranno richiesti ben 15 milioni di unità del nuovo Samsung Galaxy Note 7.

note 7

Se così fosse, i numeri delle vendite rispetto al predecessore Galaxy Note 5 sarebbero aumentate di oltre il 50%, dato che quest’ultimo sono state vendute 9 milioni di unità.

Con Galaxy Note 7 per Samsung aumenteranno ulteriormente guadagni

Non a caso, alcuni analisti finanziari hanno alzato le loro previsioni di profitto per Samsung. Una multinazionale col vento in poppa già da un paio di anni, che ha spazzato via la concorrenza delle altre aziende, sul mercato anche da molto tempo. Ma, soprattutto, che ha superato gli introiti anche di Apple.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 7: Cornig risponde in merito al test sul display

Del resto, i prodotti di successo sfornati dal colosso coreano sono numericamente di più. Ma ciò incide solo in parte, visto che lo fanno anche altre società e non certo con lo stesso successo.