, ,

Novità Whatsapp: servizio pubblicità in-app e ritorno del vecchio Stato

Whatsapp ha in programma importanti cambiamenti. Ecco che cosa è stato rinvenuto in Beta: Si parla delle nuove pubblicità e del ritorno del vecchio stato.

Whatsapp Messenger, il servizio di messaggistica istantanea utilizzato, ad oggi, da oltre un miliardo di utenti ogni giorno, è sicuramente il client IM più apprezzato di sempre. Tra le sue funzioni, vi sono le utility di condivisione di semplici messaggi di testo, contenuti multimediali, documenti ed addirittura servizi correlati di chiamata e videochiamata. A quanto pare, però, l’espansione delle funzioni applicative non si arresta, e sono pronte a sopraggiungere ulteriori funzionalità.

Whatsapp apre le porte alla pubblicitàWhatsApp

Secondo Reuters, il team di sviluppo starebbe introducendo una nuova feature importante. Stando ad alcuni documenti interni trapelati alla compagnia, Whatsapp avrebbe avviato una collaborazione con la startup Y Combinator per testare un sistema che consenta alle aziende di comunicare direttamente con gli utenti, tramite messaggi promozionali con offerte e servizi.

Whatsapp, ovviamente, richiederà alle interessate il pagamento di un corrispettivo, il che genererebbe ulteriori e più ampi guadagni per la compagnia, oltre che un approccio al servizio completamente inedito. Di fatto, da quanto Zuckerberg ha acquisito la compagnia, non vi è ancora stato un vero e proprio modello di business.

Ad ogni modo, stando sempre ai sopra citati documenti, i dirigenti stanno valutando oculatamente questa nuova prospettiva, predisponendo una soluzione di indagine che delinei il volere degli utenti, ultimamente delusi dall’introduzione della nuova funzione Storie. Di fatto, in questo caso, il rischio è fondamentalmente quello che gli user possano catalogare la funzione come SPAM, virando quindi le loro preferenze su servizi secondari di indubbia efficacia, primi fra tutti Telegram e WeChat.

Proprio allo scopo di accaparrarsi quanti più utenti possibile, Whatsapp ha rivalutato la sua posizione in merito al pagamento del canone annuo dei 99 centesimi, specificando tramite il suo blog di non voler procedere all’implementazione dei circuiti pubblicitari ma, eventualmente, solo di un sistema che metta in comunicazione aziende ed utenti finali, fermo restando il consenso esplicito di questi ultimi.

Per il momento, Whatsapp non si pronuncia, mentre da Umer Ilyas, co-fondatore di Cowlar Inc, una delle start-up di Y Combinator coinvolte nel progetto, arriva una conferma. La Cowlar realizza speciali collari per mucche, in grado di acquisire informazioni sulla loro attività e sulla qualità del latte prodotto. La compagnia, in questo caso, vorrebbe servirsi del servizio di messaggistica per promuovere una campagna informativa sui loro prodotti, direttamente agli allevatori.

Iliays sottolinea che:

“Il progetto è ancora nelle fasi iniziali, ma sarebbe una grande opportunità perché ormai molti allevatori dei principali mercati del latte mondiali, specie in India, Brasile e Pakistan, hanno accesso a WhatsApp”

Whatsapp ripristinerà il vecchio Stato?Stato Whatsapp

Accanto alle sopra citate novità derivanti dall’introduzione del circuito pubblicitario in-app, si colloca un’ulteriore aggiunta che, in questo caso, corrisponde ad un serio passo indietro rispetto alle ultime valutazioni condotte a favore dell’introduzione delle Storie Whatsapp.

Gli utenti, di fatto, sembrano non aver affatto apprezzato la nuova feature e, pertanto, il team potrebbe riconsiderare la cosa, reintroducendo il vecchio stato testuale con supporto alle emoji. Una futura versione dell’app, di fatto, potrebbe segnare un ritorno al passato, Lo si è scoperto grazie ad alcuni nuovi indizi, rinvenuti nella beta 2.17.95. Ulteriori modifiche, stavolta a livello di interfaccia grafica, sono state ravvisate anche nella versione Whatsapp Beta 2.17.93.

Il regalo concesso agli utenti in occasione del suo ottavo anniversario, a quanto pare, non è stato ben accetto. Al momento, la funzione offre la possibilità di creare uno stato con foto e video, eventualmente personalizzabili, che rimangono in primo piano per 24 ore. Una condizione che con la nuova Beta 2.17.95 dovrebbe lasciare il posto all’approccio classico con testo ed emoji. Sarà quindi possibile indicare, come in precedenza, uno stato predefinito (disponibile, occupato, al lavoro, ecc.) o provvedere all’utilizzo di un messaggio personalizzato, come avveniva in precedenza.

Il nuovo Stato non è stato però eliminato e può essere ancora utilizzato. Potrebbe darsi, quindi, che la società provveda ad un affiancamento delle due funzioni, nulla togliendo a coloro che, invece, hanno apprezzato l’implementazione dell’ultima feature. Whatsapp Beta 2.17.93

La versione 2.17.93, inoltre, porta ad alcune modifiche al layout dell’applicazione. L’icona degli allegati è stata spostata nel campo testo, proprio accanto all’indicazione dell’icona della fotocamera. Quest’ultima riporta ora un design del tutto simile a quanto visto per il logo di Instagram, mentre il box in cui digitare i messaggi ha una bordatura di tipo circolare.

Il riferimento che in precedenza era destinato agli Allegati, lascia ora il posto all’icona dedicata alla funzione video chiamata. L’utente, quindi, non si ritroverà ad operare una scelta tra funzione Chiamata e video chiamata su apposito menu in finestra, ma si avrà rapido accesso alla funzione dedicata. Tutte queste novità sono apparse in Beta, e non è quindi certa la loro implementazione pubblica sulle release finali.

Che cosa ne pensi del nuovo Stato Whatsapp e dei servizi pubblicitari in-app? A te tutte le considerazioni del caso.

LEGGI ANCHE: Whatsapp Stato: ecco 8 trucchi che ancora non conosci

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…