Nuove applicazioni di Windows 10 in vista!

Nuove applicazioni di Windows 10 in vista! Microsoft, ogni giorno, è all’attenzione della stampa per le tante novità che sta tirando fuori dal suo cappello a cilindro e l’ultima, e sensazionale, è che saranno presenti su Windows 10 gli avatar di Xbox. Se possedete una Xbox One o una console Xbox 360 potrete ritrovare i vostri avatar anche sui vostri smartphone! Quest’app di Windows 10 si chiamerà Avatars e permetterà di creare delle estensioni degli utenti nella stessa console.

Le applicazioni di Windows 10 stanno presentando layout diversi rispetto alle precedenti e Avatars non è da meno. Potrete creare le vostre estensioni virtuali personalizzandoli in tanti modi diversi rendendoli simili a voi oppure differenziandoli con tutti gli accorgimenti che volete fare. L’ha dichiarato Major Nelson alla stampa e ha detto che sarà un’app molto simile alle altre applicazioni di Windows 10, fatta per coloro, naturalmente, già iscritti ad Insider di Windows e che potranno scaricare, nel beta store della piattaforma, l’app.

Ci saranno grosse novità con quest’app di Windows 10? Non molte, a dire il vero, non ci saranno stravolgimenti ma sarà un’operazione che porterà nuova linfa a questo sistema operativo ed è molto comodo, per gli appassionati di Xbox, creare avatar attraverso un’app desktop (o mobile). Le funzionalità non sono ancora sviluppate in toto ma è possibile personalizzare il proprio avatar, anche a pagamento, scegliendo accessori, abiti e le forme preferite. Graficamente, il layout che Microsoft presenterà su Windows 10 sarà pienamente rispondente al design delle app universali e, naturalmente, la stessa potrà essere distribuita anche sulle diverse altre piattaforme dove Windows 10 è presente.

applicazioni di windows 10

Nelle prossime settimane ci saranno altre dichiarazioni di Major Nelson, soprattutto in vista della conferenza del 29 aprile di San Francisco dove, sicuramente, ci saranno nuove ipotesi e, probabilmente, nel corso della conferenza Nelson darà vita a un prospetto sul futuro di Microsoft ponendo l’accento soprattutto su Windows 10. Quindi non resta altro che aspettare questa data per sapere nuove e preziose novità sull’universo Microsoft e su una delle applicazioni di Windows 10 più importanti degli ultimi mesi.

Come saranno fatte le nuove app di Windows 10

Microsoft sta comunicando al mondo, e ai suoi competitor, un suo profilo ben definito e dare un nuovo look al suo nuovo OS rinnovando e sviluppando le app native. Ottima, quindi, la sua gestione del Beta Store di Windows 10 grazie a release come Avatars, che consente di modificare l’avatar Xbox o di crearne uno nuovo partendo da zero. Si tratta, quindi, di un’applicazione di Windows 10 che dovrà necessariamente interagire anche con il sistema Windows 10 per mobile nonostante sia ancora in via sperimentale ma quel che sappiamo è che potrà condividere una parte del codice delle nuove versioni di Windows 10 per smartphone. Basta vedere il layout grafico per intuire la direzione che sta imboccando Microsoft con la sua ultima creatura. Avatars, infatti, andrà ad utilizzare il menu hamburger, posto in alto a sinistra in un angolo, e, in mezzo, viene posto l’anteprima dell’avatar, a destra, invece, la sezione che permette di selezionare le varie componenti dello stesso.

Che altre novità ha Windows in serbo?

Microsoft non ha poche novità da offrire alla sua utenza bensì la sfilza di applicazioni di Windows 10 che presenterà nelle prossime settimane promettono cambiamenti importanti. L’altra notizia, invece, che rimbalza sui giornali specializzati in questi giorni è la presenza di Microsoft nell’universo dei bundle attraverso la proposta di un pacchetto che va a includere i servizi di prima linea dell’azienda in abbonamento a un prezzo davvero vantaggioso. Stiamo parlando, quindi, di una mossa strategica che ha già dei precedenti ma che, per un punto, è unica. Infatti Microsoft non aveva mai legato una promozione del genere solo a degli store online ma si era sempre riferito ai suoi store fisici. La mossa è astuta, il lancio online nel mercato dei bundle permetterà a Microsoft di aggiudicarsi un numero di clienti più alto. Ecco per quale motivo!

Gli utenti potranno acquistare, al prezzo di 149 dollari, un abbonamento annuale a Xbox Live Gold, Skype Unlimited World, Office 365, Xbox Music Pass con un risparmio di ben 50 dollari rispetto al bundle precedente ma, soprattutto, risparmiando 250 dollari se ci riferiamo ai singoli abbonamenti. Se si confrontano i vari prezzi si arriva alla conclusione che, acquistandoli singolarmente, si spendono 433 dollari. Infatti il prezzo di Xbox Live è di 59,99 dollari mentre quello di Xbox Music Pass è di 99,90 dollari. Aggiungiamo a queste spese i costi dell’abbonamento annuale di Office 365 (che è di 119 dollari) e il costo del pacchetto Skype Unlimited World, di 150 dollari e avremo i nostri 433 dollari. Invece Microsoft propone il nuovo bundle a soli 149 euro puntando, piuttosto, su una strategia mirata che gli farà arrivare nuova utenza dal mercato online, normalmente più attivi rispetto a coloro che acquistano negli store fisici.

Il nome del nuovo bundle di Microsoft è “Work & Play” ed è attualmente disponibile solamente per gli utenti americani in versione limitata ed è chiaramente una prova per l’azienda di Redmond per comprendere se sia possibile estendere questa promozione al mercato europeo oppure fermarsi e fare un passo indietro. Se gli utenti percepiranno un notevole risparmio nell’acquisto di questo bundle, allora Microsoft potrà continuare con questa strategia aziendale solo, però, nei paesi dove è già disponibile il Windows Store.