Nuovi MacBook Pro: più sottili con Touch Bar, Touch ID e USB-C

Dopo mesi di attesa, Apple ha finalmente svelato i nuovi MacBook Pro, più sottili e più leggeri con nuovo trackpad, nuova tastiera, Touch ID, 4 porte Thunderbolt 3.0 USB Type-C e la tanto attesa Touch Bar. Come anticipato, la compagnia di Cupertino ha già reso disponibile all’acquisto i suoi nuovi MacBook Pro, nelle varianti da 13 e 15 pollici, con prezzi a partire da 1749 euro e spedizione pronta in tre o quattro settimane.

Il cambiamento più grande dei MacBook Pro di questo anno è sicuramente il nuovo display Retina multi-touch, presentato durante il Keynote all’Apple Campus 1 con il nome di Touch Bar. La sua funzione è specifica per ogni applicazione e mette a disposizione degli utenti pulsanti dinamici e opzioni di input in funzione della funzione da gestire. Non solo, la nuova Touch Bar offre anche rapido accesso a strumenti di uso frequente, come suggerimenti Quicktype mentre si scrive o l’accesso alle Emoji in iMessage, oltre all sistema di interazione con Siri.

Tutti i dettagli dei nuovi MacBook Pro 2016

Sul lato destro della Touch Bar troviamo il pulsante di accensione con rivestimento in vetro zaffiro, che racchiude al suo interno il sensore per le impronte digitali di Apple, il Touch ID di seconda generazione, che introduce su Mac un nuovo metodo di accedere più rapidamente al proprio laptop. Esso è potenziato da nuovo chip T1 che include il sistema di accesso sicuro ai dati segreti, consentendo di autorizzare gli acquisti online attraverso Apple Pay direttamente dal MacBook.

macbook pro con touch id porte usb type c e touch bar

Dimensioni

Ma le novità di MacBook Pro non si fermano qui. Il modello da 13 pollici con i suoi 14.9 millimetri di spessore, è stato reso il 17% più sottile rispetto al precedente modello con display Retina, con il 23% di volume in meno, è ben 200 grammi più leggero con un peso che arriva appena a 1.36 Kg. Anche la versione da 15 pollici è stata assottigliata del 14% per uno spessore complessivo di 15.5 millimetri, inoltre il suo peso è il 20% più leggero e ora raggiunge gli 1.8 Kg.

Trackpad con Force Touch

Entrambi i MacBook Pro hanno un nuovo trackpad con Force Touch due volte più grande di quello della generazione precedente. Anche la tastiera sfoggia un design completamente nuovo, grazie al nuovo meccanismo a chiave di farfalla di seconda generazione, presentato con MacBook da 12 pollici lo scorso anno.

tastiera di seconda generaizone

Touch Bar

In una dimostrazione sul palco, il direttore software di Apple, Craig Federighi, ha mostrato quanto la nuova Touch Bar renda più semplice qualsiasi operazione, come il semplice scorrimento tra le foto. Le immagini vengono mostrate a schermo intero sul display principale, mentre la Touch Bar mostra le miniature per consentire un accesso più rapido.

touch bar funzionamento

Inoltre, grazie ai nuovi strumenti disponibili in MacOS Sierra, sarà possibile personalizzare il Touch Bar in base alle proprie esigenze. Ad esempio, è possibile trascinare le icone dal display principale fino al Touch Bar, offrendo un rapido accesso ai controlli di sistema e altri funzioni di accesso rapido.

La nuova Touch Bar integra differenti applicazioni come FaceTime, Mappe, Calendario, Musica, iWork, iMovie, Garageband e tanto altro ancora. Inoltre, il supporto Touch Bar è presente anche nel Terminale, mentre gli sviluppatori possono utilizzare Xcode per integrarlo direttamente nelle proprie applicazioni di terze parti.

touch bar

Touch ID

Dopo anni di speculazioni, il tanto atteso sensore per le impronte digitali approda su MacBook e lo fa portando con sé tutte le funzioni che gli utenti hanno imparato ad apprezzare negli anni su iPhone e iPad. Su MacBook Pro è ora possibile accedere al PC senza inserire la password di sblocco e accedere da un account utente all’altro. La novità più grande sarà la possibilità di effettuare pagamenti online sfruttando tutte le funzionalità i Apple Pay, quando questo servizio sarà disponibile nel nostro paese.

apple t1 chip touch id

Display

Il nuovo display Retina è il 67% più luminoso, e con un rapporto di contrasto del 67% più alto, offre una più ampia gamma di colori. Inoltre, grazie alle nuove tecnologie di risparmio energetico che sfruttando una maggiore apertura dei pixel, frequenza di aggiornamento variabile e LED a minor consumo, consuma meno energia rispetto a quello di precedente generazione ed è sottile come lo schermo di MacBook da 12 pollici.

Hardware

Nella scocca in allumino di MacBook Pro da 15 pollici, da oggi disponibile in due colorazioni Argento e Grigio Siderale, troviamo un processore Intel Core i7 Quad-Core di sesta generazione. Inoltre, Apple ha implementato grafica Radeon Pro con architettura AMD Polaris che ne assegna una velocità di 2/3 volte superiore alla generazione passata. Il modello da 13 pollici non ha una grafica rinnovata, ma presenta scheda grafica Intel Graphic Iris 550, e monta processore Intel Core i5 dual-core.

Entrambi i modelli presentano RAM da 8 GB, espandibile fino a 16 GB, e spazio di archiviazione da 256GB e 512GB, quest’ultimo estensibile a 1TB.  Lo Storage ha una lettura sequenziale di 3.1 GB al secondo e può essere configurato fino ad un massimo di 2 TB rendendo tutto più veloce.

porte thunderbolt 3.0

Connettività

Sia il MacBook Pro da 13 sia quello da 15 pollici hanno quattro porte Thunderbolt 3.0 USB Type-C. Non troviamo più ingresso MagSafe, sostituito proprio dalle ore te USB-C, ognuna delle quali può fornire sistema di ricarica.

Anche le ventole interne sono state ridisegnate per consentire al nuovo MacBook Pro di essere sempre raffreddato e più silenzioso. I nuovi altoparlanti si inseriscono in uno spazio più piccolo, ma offrono una migliore qualità del suono.

Final Cut Pro X e Adobe Photoshop

La nuova Touch Bar trova un alto applicativo nelle applicazioni di livello professionale come Finale Cut Pro e Adobe Photoshop.

Nella piattaforma di video editing di Cupertino, la Touch Bar è stata utilizzata per visualizzare la timeline di un progetto e passare alle singole sezioni, oltre all’accesso ad alcuni comandi come lo zoom. Anche le funzioni di taglio, regolazione del volume, dissolvenza e altre attività possono essere gestite tramite la Touch Bar.

final cut pro x

Per Photoshop, la Touch Bar mette a disposizione dell’utente molteplici modalità per rendere più facile la procedura di modifica delle foto. Ad esempio, la nuova tecnologia consente di accedere al controllo del pennello oppure interagire con i comandi, senza perdere attenzione dal progetto. Adobe prevede di rilasciare nuovi aggiornamenti entro la fine dell’anno.

Prezzi e Disponibilità

Come già era successo con iPhone 7 e 7 Plus, anche i nuovi MacBook Pro saranno disponibili all’acquisto in concomitanza degli Stati Uniti. Il modello da 13 pollici è, al momento in cui scriviamo in pronta consegna, con prezzo a partire da 1749 euro per la variante Intel i5 da 2.9 GHz, 8GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione.

Il modello con Touch Bar ha un costo leggermente superiore di 2099 euro per la versione Intel i5 processore da 2.9 GHz, 8GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Infine, MacBook Pro da 15 pollici con Touch Bar, Intel Core i7 da 2.6 GHz, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria SSD parte da 2799 euro. Entrambi sono consegnati in 3/4 settimane.