Olimpiadi Cyborg: ecco come la tecnologia può aiutare le persone disabili

Dimenticate Rio 2016. La più interessante disciplina in diretta dell’anno per gli amanti della tecnologia saranno le prime Olimpiadi cyborg a Zurigo il prossimo ottobre. Queste saranno in grado di riunire ben 80 gruppi di ricerca provenienti da 25 paesi diversi, gli scienziati e gli ingegneri al Cybathlon equipaggeranno i concorrenti con hardware di ultima generazione progettati per rendere la vita delle persone con disabilità più facile. Come spiega in una lunga intervista sull’evento, il suo organizzatore, l’ingegnere biomedico Robert Riener, inizialmente aveva organizzato questo evento allo scopo di creare uno spettacolo in cui i tecnici possono mostrare come le protesi avanzate potrebbero essere utilizzate per affrontare le sfide estreme. Ma alla fine, quando si rese conto che le semplici attività quotidiane possono essere una sfida molto più emozionante per chi deve usare protesi, ha deciso di dedicare l’evento a loro.

Così l’evento sarà meno una celebrazione di prove di forza e di resistenza come del resto sono le Olimpiadi reali, e invece si concentrerà su come queste tecnologie possano essere utilizzate nel mondo reale. Una gara di protesi della gamba metterà alla prova, tra le altre cose, la capacità di chi utilizza la protesi di sedersi e alzarsi. Parte della manifestazione  relativa al braccio protesico sarà una gara  a chi appende fuori il bucato più velocemente. Inoltre si darà ampio spazio anche alla cosiddetta tecnologia di interfaccia ocmputer cervello, per dare i comandi attraverso il pensiero.

L’evento sarebbe stato impossibile alcuni anni fa. Ma di recente queste tecnologie hanno maturato molto ricevendo un forte sviluppo . L’anno scorso, i medici hanno colmato con successo la lesione spinale di un uomo con l’elettronica , grazie ad una tecnologia che fa arrivare i segnali al cervello per mezzo del computer, permettendo così alla persona che ha subito le lesioni di poter muovere il braccio. Un esoscheletro robotico realizzato da SuitX può costare $ 40.000, ma può aiutare le persone disabili a camminare . E una mano robotica può anche fornire un feedback sensoriale per discernere tra le strutture , come ad esempio cuscinetti a sfera e carta vetrata. Il concorso al Cybathlon, quindi, sembra essere destinato a essere  una competizione molto feroce tra tecnologie che ci aiuteranno a migliorare la nostra vita quotidiana.