Qualcomm Snapdragon X50: ecco il primo modem 5G

Arriva il primo modem 5G per dispositivi mobili firmato Qualcomm. Stiamo parlando di Snapdragon X50, presentato dalla società ad un Summit tenutosi ad Hong Kong.

Il primo modem 5G al mondo

Il modem Snapdragon X50, studiato per funzionare con smartphone e tablet, verrà installato all’interno dei device solo a partire dalla metà del 2017. Poco male, visto che la nuova rete 5G – probabilmente – verrà attivata verso il 2018 sul territorio della Corea del Sud e verso il 2020 in USA e Regno Unito.

Il piccolo device supporterà una velocità di download decisamente superiore a quella dell’attuale 4G, superiore di ben 400 volte. Quindi vicina ai 5 Gbps contro i 13.5 Mbps dell’attuale LTE/4G.

Il nuovo modem non è però perfetto. Il processore X50, infatti, è in grado di connettersi solamente alla rete 5G. Ciò significa che per collegarsi alle altre reti (3G e 4G) sarà necessario un secondo modem da installare all’interno del tablet o smartphone di turno.

Addio 4G? Per l’Italia è presto, anzi: prestissimo

Pensare oggi al 5G in Italia è pura fantascienza. In moltissime zone d’Italia il segnale 4G – i alcune aree persino il 3G – è assente, quindi se il 5G arriverà negli USA nel 2020 difficile pensare che in Italia arrivi da qui ai prossimi dieci anni, almeno.

LEGGI ANCHE
Samsung Qualcomm Snapdragon 830, le unità di test entrano in India
Qualcomm Quick Charge 4.0 arriverà il 17 Ottobre 2016

In questo senso la non retrocompatibilità del modem Qualcomm Snapdragon X50 potrebbe essere dunque un problema per quei paesi – come probabilmente l’Italia – dove la rete 5G non sarà presente in maniera omogenea su tutto il territorio.