Come rendere Whatsapp a prova di hacker

Il nuovo aggiornamento relativo all’applicazione di Whatsapp Messenger per piattaforme Google Android ed Apple iOS ha introdotto la presenza congiunta del servizio di crittografia standard AES a 256-bit per messaggi testuali, file pdf, messaggi vocali e contenuti audio-visivi che risultano ora unidirezionali in senso stretto, visto e considerato che nemmeno il team di sviluppo sarà in grado di decifrarne il contenuto né tanto meno le forze dell’ordine che, a tale scopo, si stanno mobilitando a sfavore della nuova funzione promettendo azioni legali simili a quelle già affrontate nei confronti di Apple.

Vedi anche:

Ma vediamo di affrontare l’argomento e di spiegare come creare chat segrete e protette da occhi indiscrete criptando Whatsapp rendendolo non intercettabile su tutte le piattaforme previste.

Criptare Whatsapp su Android, iOS e Windows PhoneLock Whatsapp

Whatsapp ha fatto giungere notifica diretta in chat o gruppi delal nuova funzione di protezione integrale attiva di default e per la quale si dovrà procedere poi alla verifica mediante gli strumenti previsti dalla nuova opzione. In automatico, infatti, la piattaforma cripta e tiene al sicuro le tue conversazioni a patto che ambo le parti della comunicazione (gli utenti) abbiamo l’ultima versione aggiornata dell’applicazione. in caso contrario, infatti, sarà l’applicazione stessa a notificare l’incongruenza delle release e non sarete così protetti anche se voi avete l’ultima versione. Invitate quindi i contatti ad aggiornare.
Fate questa breve, ma doverosa, premessa vediamo di scoprire come criptare Whatsapp usando connessioni sicure ricordandoci che questa è attiva di default.

Puoi procedere alla verifica delle condizioni di idoneità della crittografia attraverso due sistemi:

  • Codice QR
  • Codice numerico

La prima soluzione crea un codice Quick Response che dovrà essere scansionato da una delle due parti per procedere alla verifica dell’uso dell’algoritmo di crittografia. Ciò presuppone la diretta comunicazione tra un device e l’altro oppure stampare il codice a seguito dell’invio dello screen.

Una volta effettuata la verifica il telefono vibrerà per farci sapere della corretta riuscita dell’operazione e l’icona del lucchetto (Percorso: Mostra Contatto/Info Gruppo > Crittografia) passerà da un lucchetto chiuso – verde per Android e azzurro per iOS – ad una checkbox verde con spunta bianca.

In alternativa si possono utilizzare anche i numeri per confronto che troviamo appena sotto il codice QR. Ti basta infatti ricevere lo screenshoot dalla stessa schermata chat dell’applicazione Whatsapp o utilizzare metodi alternativi classici come le e-mail, Facebook Messenger o qualsiasi altro servizio Instant Messaging per vedere se le stringhe numeriche corrispondono.

Per finire puoi anche attivare le notifiche di sicurezza dal percorso Impostazioni > Account > Sicurezza. Grazie a questa opzione potrai ricevere una notifica istantanea nel caso in cui vi fosse un cambio nel codice di sicurezza previsto. La disattivazione di tale opzione, tuttavia, non comporta la disattivazione del servizio che risulta comunque attivo senza possibilità di disabilitarlo.

Se hai trovato interessante questa breve guida lasciaci una segnalazione commentando il post. Trovi interessante il nuovo servizio di crittografia Whatsapp? Credi che avrà ripercussioni legali come avvenuto in tempi recenti per sistemi similari? Lasciaci pure tutte le tue impressioni in merito.