Come richiamare un numero privato o sconosciuto

Richiamare un numero privato è per molti un ostacolo insormontabile. Il più delle volte una tale condizione implica un contatto proveniente da un call center promozionale dislocato a livello nazionale. Ma se non lo fosse? Se fosse ad esempio un contatto di lavoro? Perderemmo di certo un’occasione. Vedremo perciò come, per ogni evenienza, richiamare un numero che ha appena chiamato.

Richiamare un numero privato- Ecco tutti i metodi possibili

Posso ricontattare un numero privato? Certo che si. Per poter giungere allo scopo esistono diverse vie che portano ad un unico risultato: richiamare un numero privato e/o sconosciuto per poter risalire all’identità di colui o di coloro che vi stanno dietro. Senza ombra di dubbio quindi non esiste metodo migliore di scoprire chi vi sta chiamando che parlare privatamente con l’interessato. Il metodo funziona solo ed esclusivamente se, partendo dalla chiamata in esame, non vengano ricevute o effettuate ulteriori chiamate verso qualsiasi altra utenza di rete sia essa fissa che mobile. Esiste un codice universalmente valido (potenzialmente valido per tutti gli operatori) che consente, una volta digitato di richiamare l’ultimo numero. Tale codice è: *69. Potrà verificarsi il non funzionamento del metodo in essere attraverso il precedente codice. A tal fine esistono ulteriori tre codici di prova: *57, *67, *71

Uno dei metodi più sicuri per richiamare un numero privato consiste però nel fare affidamento ai servizi offerti dai vari gestori di rete mobile. Tra questi servizi si annoverano il rifiuto di chiamata e il blocco del numero chiamante. Ad ogni modo, l’utilizzo di tali procedure comporta l’identificazione a priori del chiamante che opera per mezzo del numero privato. Ad ogni tentativo di chiamata il vostro smartphone richiederà l’identificazione certa del mittente in chiamata prima della risposta.

richiamare un numero privato da smartphoneIn alternativi ai succitati metodi gratuiti esistono servizi ben specifici per tenere alla larga gli scocciatori telefonici che minano la nostra pazienza quotidiana. Stiamo parlando del servizio Override. Un particolare tipo di servizio che deve essere richiesto per esplicito al vostro operatore di rete mobile. Il servizio è davvero oneroso dal punto di vista economico (ben €30 per 14 giorni di servizio continuo) ma, se proprio siete arrivati al limite della sopportazione, vi garantisco che non c’è niente di meglio. L’accordo si stipula via internet sul sito del vostro gestore accedendo tramite il vostro account personale e facendo esplicita richiesta di attivazione nella sezione Servizi Voce. Non c’è niente di meglio per richiamare un numero privato eccessivamente invasivo. Certo a parte il prezzo, ovviamente.

I metodi sopra descritti sono utili in quanto raggiungibili da qualsiasi terminale, che abbia o meno un sistema proprietario e qualunque esso sia indipendentemente da brand, funzionalità smart o qualsiasi altra specifica caratteristica. Se però siamo dei tecno-addicted possiamo sfruttare delle applicazioni specifiche per i nostri smartphone/tablet in modo tale da renderci più facile la vita nei confronti di chi, ogni giorno, funesta di chiamate il nostro device. Che abbiate uno smartphone Android o iOS il risultato non cambia. Potrete richiamare un numero sconosciuto da smarpthone utilizzando le rispettive applicazioni (link a fondo pagina).

Una volta installata l’applicazione vi basterà rifiutare la chiamata ed immediatamente Trapcall mostrerà in chiaro il numero del chiamante così da renderlo rintracciabile. Comodo vero? Finalmente un’app che fa il suo dovere. Esistono numerose altre alternative che consentono di utilizzare le funzioni di interceptor per i numeri sconosciuti e privati. Tale applicazione prende il nome di Whooming e permette tra le altre cose di ricevere una notifica via email ogni qualvolta riceviamo una chiamata da un numero non identificato. Anche in questo caso per la buona riuscita dell’operazione occorrerà rifiutare la chiamata.

Blocchiamo i numeri sospetti

Una volta identificati senza alcun ombra di dubbio i numeri e le identità di chi si nasconde dietro il “privato” sarebbe buona prassi bloccare una volta e per tutte la possibilità di essere contattati. Se richiamare un numero privato dal tuo smartphone ti ha dato soddisfazione immagina di bloccarlo completamente, dopo magari aver scoperto che un call center vi si nascondeva dietro. Una volta asserita l’identità compromettente del chiamate potrete mettere il numero in blacklist servendovi di applicazioni ad hoc create per impedire che ogni tipo di recapito tradizionale (Voce ed SMS) abbia luogo. A tal fine vi consigliamo per Android l’utilizzo di un software che svolge egregiamente il suo compito: Easy Blocker. Dalla sua UI e senza particolari impostazioni potrete attivare, silenziosamente, il blocco di tutti i numeri che volete prelevandoli dalla rubrica, dagli SMS o dalle chiamate recenti sia in entrata che in uscita. Niente più scocciature. Nessuna notifica, nessun sms vi avvertirà di eventuali messaggi e chiamate bloccate che tuttavia saranno visibili nel log dell’applicazione. Cosa aspettate a provarla?

Leggi Inoltre:

*Facciamo presente che, a meno di particolari personalizzazioni, la funzione di blocco delle chiamate in blacklist potrebbe essere presente nativamente sui vostri terminali da Android 4.4 in poi. Essa è raggiungibile dalle impostazioni alla sezione di menu: Chiamate.

Link | TrapCall per Android | TrapCall per iOS

Link | Easy Blocker per Android

richiamare un numero privato

Contratti ed attivazioni telefoniche: Nuove delibere Agcom

Conclusioni

Come si è potuto constatare esistono diversi metodi per levarci di torno gli spammer che infestano il nostro device durante riunioni ed attività importanti. Prova le applicazioni dedicate per richiamare un numero anonimo e bloccalo una volta per tutte. Fateci sapere se vi siamo stati d’aiuto lasciando un commento nel box sottostante.