Come risparmiare batteria iPhone ed iPad

Solitamente, l’approssimarsi di un nuovo sistema coincide con una serie di migliorie tecniche che, specie sul fronte dell’efficienza energetica, portano ad un ampliamento dell’autonomia generale del dispositivo. Non sempre però  si rimane soddisfatti su questo aspetto ed è per questo che vedremo oggi come risparmiare batteria iPhone ed iPad.

L’avvento di iOS 9 ha portato indubbiamente ad alcuni miglioramenti che si accostano ad altri decisamente meno confortanti, tuttavia sul fronte dell’ottimizzazione vi sono ancora alcuni aspetti da rivedere specie se non si è pienamente soddisfatti del consumo della batteria.

 

Risparmiare batteria iPhone, alcuni accorgimenti utili

Se stai per passare ad iOS 9 sul tuo iDevice (consulta qui la lista dei dispositivi compatibili) probabilmente sarà previsto un massiccio utilizzo delle risorse di rete WiFI ed interne al dispositivo. Infatti, il corposo update di per sé già costituisce un oneroso dispendio di energia e risorse, aggiungiamoci poi la probabilità di ricevere aggiornamenti dalle app e dalle librerie di sistema ed il piatto è servito. In questa prima fase occorre armarsi di pazienza ed attendere che la procedura di aggiornamento vada a buon fine.

 

risparmiare batteria iPhone

 

Pannello della PERCENTUALE BATTERIA

L’introduzione di questo nuovo pannello funzione consente la verifica, applicazione per applicazione, della percentuale stimata dell’utilizzo batteria.

Se si presentano problemi nella gestione della batteria e vi è qualche app troppo avida di risorse questo è il primo modo per verificare il massivo consumo di risorse. Raggiungibile da Impostazioni > Batteria. Può salvare la vita della tua batteria visto che, una volta individuata la causa, si può procedere all’eliminazione della rispettiva applicazione così come avviene per Android 6.0. Un limpido esempio è stato Facebook, molto discusso su iOS 9 nelle scorse settimane.

 

Ripristino iPhone come nuovo dispositivo

Una soluzione decisamente drastica ma spesso e volentieri rivelatasi utile.

Se, a seguito di un ripristino da backup o da un aggiornamento di sistema, la situazione non pare volgersi al miglioramento potrete provare questo metodo risolutivo. Vale a dire il ripristino del vostro iPad o del vostro iPhone come nuovo dispositivo.

Tale metodo consente di eliminare eventuali bug e residui di essi che portano ad una non corretta interpretazione dei livelli di carica della batteria. La procedura porterà all’irrimediabile perdita di tutti i dati contenuti nel dispositivo ma potrebbe essere l’alternativa più valida al problema batteria.

 

risparmiare batteria iPad

 

Notifiche Push

Certo potreste dirmi: Ma che me ne faccio di uno smartphone se non posso avere le Notifiche Push?

Non ne avete tutti i torti. L’altra faccia della comodità dovuta alle notifiche push si identifica con l’enorme consumo energetico che ne scaturisce. Risparmiare batteria iPhone procedendo alla disattivazione di alcune notifiche push potrebbe risolversi in un “successo energetico”.

Certo è vero che alcune applicazioni sono proprio irrinunciabili ma se pensiamo alla quantità di richieste inviate da giochi ed applicazioni inutili si intuisce presto la necessità di procedere all’eliminazione di alcune di queste funzioni di notifica. Provare per credere.

Portati su Impostazioni > Notifiche e da qui individua e disattiva i servizi che non ti interessano. Poi facci sapere di quanto è migliorata l’autonomia del tuo iPhone.

 

Salvare la batteria Apple, e luce fu…

Vi sono delle situazioni in cui conviene veramente mantenere la luminosità al massimo (si pensi ad una giornata al mare sotto la luce diretta del sole) ma sono davvero poche quelle in cui vi è realmente la necessità di aumentarla oltre diciamo il 40%.

Il display del vostro smartphone è il principale responsabile della scarsa durata della tua batteria. Anche il timeout di accensione incide parecchio sui consumi. Il nostro consiglio è quello di mantenere una luminosità media con timeout limitato ad 1 minuto al massimo (meno è meglio è). Non ha alcun senso lasciare il telefono acceso sulla scrivania per 3 o 5 minuti dopo aver letto una mail. Non credete?

Un altro fattore cruciale che incide sui consumi è la presenza di suoni al click della tastiera così come la vibrazione. A seconda dell’intensità e della durata di quest’ultima si è addirittura riscontrato un consumo da due a tre volte superiore rispetto alla normale suoneria. Disattiva click tastiera da Impostazioni >  Suoni.

Sempre sul fronte sonoro bisogna dire che ascoltare musica con gli auricolari piuttosto che dall’altoparlante porta ad un considerevole risparmio di energia vista l’esigua potenza di assorbimento degli stessi.

 

Gli Aggiornamenti in background

Aggiornare automaticamente una o più applicazioni quando uno di questi è disponibile è una soluzione comoda che evita di importunarci con continui popup di avvertimento. Bisogna anche dire però che spesso questo coincide con un eccessivo consumo di batteria specie nei momenti meno opportuni.

Scegliere di aggiornare manualmente le applicazioni desiderate è una scelta altamente consigliata se il vostro interesse è quello di risparmiare batteria iPhone ed iPad. Vai su Impostazioni > Generali > Aggiornamento app in background. Da qui puoi disattivare cumulativamente gli aggiornamenti per tutte le applicazioni presenti e future oppure sceglierle selettivamente dall’elenco. Maggiore è il numero maggiore la durata.

 

risparmiare batteria iPhone 6S

 

Risparmio energetico

Il risparmio energetico è attivabile da Impostazioni > Batteria facendo switch sull’interruttore posto accanto alla funzione. Funzione, che si propone in automatico nel momento in cui la soglia della batteria scende al 20%.

 

Servizi di geolocalizzazione

Decisamente troppo avidi. Sono gli Zio Paperone delle funzioni iOS così come per gli altri sistemi mobile. L’effetto deleterio che ne scaturisce porta ad un battery drain rapido e doloroso.

Fortunatamente, in iOS 9 la situazione è decisamente migliorata. È stato infatti trovato un compromesso tra usabilità della funzione e spesa della batteria. È infatti possibile selezionare selettivamente quali applicazioni devono avere accesso esclusivo alle funzioni minimizzando le perdite energetiche dovute ad un suo massiccio ed indiscriminato utilizzo.

Consente perciò di risparmiare batteria iPhone preziosa per i processi in background che sfruttano tale funzione. Per farlo vai su Impostazioni > Privacy > Servizi di localizzazione. Seleziona l’app che desideri e dalle opzioni seleziona Mentre usi l’app.  Così facendo hai limitato l’utilizzo della localizzazione solo nel momento in cui l’applicazione è in primo piano.

 

Altre impostazioni per risparmiare batteria iPhone

Vi sono all’interno dei menu alcune impostazioni che più di altre incidono sul consumo della batteria, Tra queste abbiamo:

  • Sfondo dinamico
  • Effetto parallasse
  • Ricerca Spotlight
  • Bluetooth
  • Aggiornamento automatico in background App Store
  • WIdget
  • Applicazioni in backgound in numero elevato

 

Conclusioni

Spero di esserti stato di aiuto. Se vuoi risolvere tutti i tuoi problemi di batteria e vuoi veramente risparmiare batteria al tuo iPhone segui i nostri consigli. Non rimanere a secco. Leggi la guida.