Come salvare le pagine offline su Chrome per Android

Google ha di recente lanciato un nuovo servizio che permette di salvare la pagine offline su Chrome per Android. La funzionalità è molto interessante e può rivelarsi comoda in molteplici occasioni. Effettuando il download delle pagine da Chrome, è possibile scaricare e creare delle collezioni di pagine web a cui poter accedere anche quando si è offline.

Chrome offline

Immaginate ad esempio di essere in viaggio e di dover salvaguardare il portafoglio dal roaming dati. Effettuando il download delle pagine che vi interessano sfruttando una rete WiFi, potrete accedervi offline in qualsiasi momento.

Al momento la funzionalità si può sfruttare solo sulla versione Chrome Dev per Android, che potete scaricare utilizzando il link a fine articolo. Vediamo ora come abilitare ed effettuare il download delle pagine offline.

Come abilitare le pagine offline su Chrome per Android

  • Aprite Chrome Dev sul vostro Android;
  • Nella barra degli indirizzi digitate o incollate “chrome://flags/” e premete invio per visualizzare la pagina delle impostazioni sperimentali;
  • Utilizzate la funzione “Trova nella pagina” per cercare “enhanced-bookmarks” ed abilitate la relativa voce;
  • Utilizzate la funzione “Trova nella pagina” per cercare “offline-pages” ed abilitate la relativa voce;
  • Riavviate il browser come richiesto.

chrome offline

Come salvare le pagine offline su Chrome per Android

  • Recatevi all’indirizzo della pagina che desiderate salvare offline;
  • Aprite il menù a tendina e premete sulla stella come se voleste salvare la pagina nei segnalibri. La pagina verrà automaticamente salvata sul dispositivo e diventerà disponibile sotto la nuova voce che comparirà nel menùPagine Salvate“.

chrome offline

Successivamente al salvataggio, sarà possibile sia controllare lo spazio occupato dalla pagina, sia aggiornare la pagina per applicare eventuali modifiche applicate durante il periodo che siamo rimasti offline.

Va ricordato che si tratta di una funzione sperimentale e, di conseguenza, non se ne può garantire il supporto sul lungo termine. Tuttavia non c’è da preoccuparsi troppo, poiché Google è solita portare sulla versione ufficiale di Chrome la maggior parte delle funzioni già sperimentate con successa sulla Dev.

Link | Chrome Dev per Android