Samsung: brevetta nuovi dispositivi Flex-Screen per il 2017

Tutti sanno che gli schermi flessibili per gli smartphone sono ormai alle porte. Tuttavia non hanno ancora fatto la loro comparsa sul mercato internazionale, pur essendo stati pubblicizzati già nel 2011. Allora, però, non vi erano documentazione né concept art da consultare, ma piuttosto solo alcune voci di corridoio volte a convincere i consumatori che la nuova tecnologia sarebbe stata vicina alla piena commercializzazione nel breve periodo. Niente di più lontano dalla realtà, almeno per quel tempo. Oggi, visti i nuovi mezzi di diffusione e comunicazione, siamo a conoscenza di dati ben precisi che collocano l’avvenire dei nuovi smartphone Samsung a schermo flessibile nell’ormai sempre più vicino 2017.

Sembre più brevetti per display flessibili

Già nel corso di quest’anno abbiamo assistito a numerosi rapporti che indicano come data precisa di commercializzazione di massa il 2017, con tanto di concept-art ed immagini ricostruttive in tre dimensioni. Le nuove rivelazioni vogliono la presenza di un dispositivo ibrido che diviene un tablet da 7 pollici se aperto e si riconduce ad un classico smartphone da 5 pollici quando riposto in posizione di chiusura. Un prodotto versatile e molto più pratico rispetto alle odierne soluzioni. Hardware del genere, in passato, è stato solo teorizzato e successivamente goffamente realizzato, non andando in contro alle aspettative del grande pubblico in quanto a praticità ed ergonomia. Una situazione che sembra destinata a mutare radicalmente a seguito dell’ìntroduzione di un sistema a doppio schermo intervallato da un profilo metallico ripiegabile, che conferisce grande usabilità e solidità al pari di soluzioni come Kyocera Echo e Sony Xperia Tablet P. Una nuova concezione di smartphone realizzata grazie al lavoro svolto da Samsung Electronics sui suoi nuovi futuri terminali.

samsung display flessibile a libro

La stessa fonte riferisce anche del completamento del primo prototipo funzionante per il quale si sta decidendo la tempistica di rilascio sul mercato, da stabilire entro la fine dell’anno in corso. Si dice che Samsung Electronics e Samsung Display, la divisione responsabile per la produzione e lo sviluppo di display Samsung, abbiano lavorato di comune accordo con alcune imprese nazionali ed estere per sviluppare il nuovo dispositivo. Data, comunque, l’inattendibilità della fonte ci riserviamo il diritto di credere che la commercializzazione in via ufficiale non avverrà prima del prossimo anno. Ad ogni modo, l’intenzione di LG di procedere ad una più stretta commercializzazione nei riguardi degli OLED Flex , potrebbe accelerare le tempistiche di rilascio dei primi prodotti.

Si pensa, in particolare, ad una più marcata intesa tra i nuovi device e le tendenze che stanno portando all’ascesa continua della realtà virtuale. Ci si concentra, più che altro, su device in grado di massimizzare il campo visivo in tre dimensioni (Field of View 3D) e l’esperienza d’uso con le piattaforme e le nuove applicazioni legate a filo doppio al concetto di VR, realizzando prodotti che consentano di godere appieno dell’esperienza gaming e multimediale dei visori, tralasciando la folle corsa ai display in 4K e QuadHD a favore di soluzioni che aprano la strada al futuro della tecnologia virtuale.

Vi lasciamo ad un Video dimostrativo sui primi esemplari di schermi oled flessibili:

E voi cosa ne pensate? Reputate pratici ed affidabili le nuove soluzioni o sono destinate a rimanere sugli scaffali degli store di elettronica? A voi tutti i commenti in proposito.

Fonte: Patently