Samsung chiamata in causa da Huawei, brevetti non validi

Samsung è stata chiamata in causa da Huawei per aver infranto delle regole riguardanti alcuni brevetti degli smartphone. La causa proveniente da Huawei è ben chiara, Samsung avrebbe utilizzato in modo improprio la tecnologia di comunicazione cellulare 4G LTE, sistemi operativi e software di interfaccia utente. Secondo quanto riportato su Android.hdblog la Huawei è stata schietta nei confronti della società sudcoreana: “Speriamo che Samsung la smetta di utilizzare i nostri brevetti e richieda la necessaria licenza a Huawei, collaborando con Huawei per guidare congiuntamente l’industria in futuro”, ha affermato in un comunicato Ding Jianxing, presidente del Dipartimento dei diritti di proprietà intellettuale di Huawei”.

 

Samsung e Huawei in tribunale

samsung huawei brevettiL’accusa si è svolta presso la corte distrettuale degli Stati Uniti e contemporaneamente presso il tribunale del Popolo cinese. Due nazioni in cui Samsung batte il mercato, rimanendo il maggior produttore di smartphone al mondo. Ding Jianxing, uno dei dirigenti di punta Huawei ha detto chiaramente che Samsung deve rispettare i loro brevetti, ottenuti grazie ad investimenti importanti e ricerche di mercato abbastanza elevate, durante questi anni Samsung e i suoi affiliati hanno guadagnato miliardi di dollari utilizzando la tecnologia della società cinese.

La società sudcoreana risponde prontamente e dice che esaminerà accuratamente la denuncia e prenderà le giuste precauzioni, difendendo gli interessi commerciali della stessa. Dopo la sfida tra la migliore fotocamera dei due brand, arriva anche la prima vera sfida legale tra Samsung e Huawei. Non resta altro che aspettare come andrà a finire e chi delle due avrà i suoi torti e le sue ragioni.