Samsung conquista settimo posto nella Best Global Brands 2016

Secondo Interbrand, autorevole società inglese specializzata nell’analisi dei brand e dell’andamento finanziario, Samsung Electronics è riuscita a conquistarsi il settimo posto all’interno della classifica di riferimento voluta per la Best Global Brands 2016 nonostante il crollo dovuto alle vicende legate al Galaxy Note 7 che, come noto, ha comportato oneri di mercato per oltre 1 miliardo di dollari americani per la campagna di richiamo.

Il produttore, quindi, non ha risentito delle recenti vicende e si è posizionato con successo al settimo posto con un valore di 51,808 miliardi di dollari in crescita del 14% su base annuale rispetto al periodo precedente, quando si contavano 45,3 miliardi di dollari.

Negli ultimi cinque anni, quindi, Samsung è riuscita a posizionarsi entro i confini della top ten mondiale ed il suo valore è in continua crescita, al punto da essere addirittura il triplo rispetto a dieci anni fa.
samsung Best Global Brands 2016L’economia Samsung, contrariamente a quanto si possa pensare, non è veicolata solo dal settore mobile ma anche l’interesse rivolto al cliente che vale la fiducia del consumatore. L’immagine che la società di per sé fornisce al pubblico corrisponde ad un forte incentivo alla crescita, benché situazioni simili a quanto visto in merito al Samsung Galaxy Note 7 batteria siano certamente da evitare.

samsung-classifica-aziende

Voi che cosa ne pensate del colosso sudcoreano? Vi affidate ai suoi prodotti Hi-Tech o gli ultimi fatti hanno contribuito a cambiare la vostra visione dell’azienda sul piano dell’affidabilità? Lasciateci i vostri pareri.

LEGGI ANCHE: Nobel Chimica, premiate le nanomacchine di Sauvage, Stoddart e Feringa