Samsung crea display idrofobici come foglie di loto, ecco il video

Samsung Electronics applica le protezioni inerenti quelli che sono gli standard di conformità per agenti esterni contaminanti nei riguardi di polveri sottili e fluidi che possono compromettere il corretto funzionamento dei dispositivi. Questo, in sostanza, il lavoro svolto per le ultime implementazioni IP68 viste con i top di gamma dell’ultimo periodo che seguitano a quanto visto su Galaxy S5 e, con un salto generazionale, anche su Samsung Galaxy S7 e Note 7. samsung-display-anti-acqua

La resistenza verso questi tipi di stress è un fattore davvero importante e, in questo contesto, Samsung si prepara a quello che presto sarà il passo successivo della faccenda, ovvero lo studio di un sistema in grado di rendersi immune all’acqua tramite un sistema denominato superhydrophobic che, verosimilmente, troverà larga applicazione nelle soluzioni consumer del mercato Samsung tablet e smartphone.

Le proprietà idrofobiche, da non confondere con la paura dell’acqua, verranno sfruttate infatti per creare uno speciale rivestimento repellente all’acqua che sfrutta le particolari proprietà del materiale stesso che, per sua natura, si rende perfettamente in grado di respingere l’acqua a priori deviando le gocce anche in caso di contatto con angolo superiore a 150 gradi. Il rivestimento proposto da Samsung Display supera addirittura le proprietà di Superhydrophobic e si pone come obiettivo l’immunità totale del dispositivo.

La tecnologia brevettata viene dal lavoro svolto da US Department of Oak Ridge National Laboratory (ORNL) ed è pubblicizzato al fine di mettere in evidenza un angolo di contatto per le gocce d’acqua compreso tra 155 e 165 gradi. Questo consente al materiale di far rimbalzare la goccia d’acqua portando con se le particelle di polvere e mantenendo, inoltre, pulito il nostro telefono Samsung.

L’implementazione di tale sistema consente di ottenere indubbi vantaggi su dispositivi dotati di display touchscreen che esulano anche dal semplice smartphone o tablet e che, proprio per questo, potranno trovare larga applicazione in innumerevoli settori, consentendo di utilizzare il proprio device anche in condizioni di forte umidità o sotto una pioggia battente. Indirettamente, inoltre, vengono ridotti anche i riflessi ed i disagi di utilizzo causati dalla polvere e dai residui sullo schermo, evitando le grandi preoccupazioni che affliggono gli utenti del settore mobile.

Essendo a tutti gli effetti un componente appena sottoposto a licenza, il nuovo rivestimento display Samsung arriverà nel ramo commerciale con tempistiche non ancora ben definite. Samsung dovrà rivolgere particolare attenzione allo studio della sensibilità touch dei pannelli e valutare, quindi, la reale applicabilità della funzione. Cosa che potrebbe richiedere un certo quantitativo di tempo. Ma, intanto, dicci che cosa ne pensi di questa nuova straordinaria futura implementazione.