Samsung: Exynos 7570 a 14nm per smartphone di fascia bassa

Samsung Electronics ha in programma l’implementazione di un nuovo processore applicativo (AP) attraverso cui portare l’elaborazione dati, la connettività ed il modem integrandoli attraverso un System-on-a-Chip proprietario siglato Exynos 7570, il quale sfrutta un processo di produzione con tecnologia a 14nm anche per la fascia bassa del mercato smartphone. Questo quanto appreso in queste ore attraverso le pagine di ZDnet.

Samsung FinFET @14nm è un processo in grado di replicare un complesso sistema elettronico intelligenze in un sistema integrato dalle dimensioni davvero ridotte, adatto quindi all’implementazione su device mobili come smartphone. Il colosso dell’elettronica mondiale, secondo produttore mondiale in carica nel campo dei microchip, ha utilizzato il processo AP a 14nm solo lo scorso anno e si prepara ora ad una sua più vasta adozione anche nel settore fascia bassa del mercato telefonia.

In Gennaio, Samsung, aveva annunciato la seconda generazione di chip da destinare ai mid-range del settore portable device. Con l’introduzione dell’ultimo nuovo Samsung Exynos 7570, al società punta a rivestire un ruolo centrale in tutte le categorie, dalle proposte di fascia bassa fino ai top-end. Le soluzioni, in tal senso, si concretizzeranno non solo verso gli smartphone ma anche nei confronti dei gadget a stretto contatto con l’Internet delle Cose, attraverso soluzioni efficienti dal punto di vista energetico e delle performance.

Samsung Exynos: i futuri chipset

L’azienda ha riferito che il nuovo quad-core Exynos 7570 ha una CPU del 70% più potente del suo predecessore a 28 nanometri, ed è per il 30% più efficiente. Inoltre, viene fornito con funzioni di connettività Wi-Fi, Bluetooth, radio FM, e GNSS e modem LTE Cat. 4 incorporati. Il tutto conduce, come si può facilmente evincere da sé, ad un notevole risparmio di spazio e ad un’efficienza senza eguali, contando anche il supporto Full HD per giochi e riprese video fino a risoluzione WXGA ed a fotocamere da 8 megapixel anteriore e da 13 megapixel posteriore.

LEGGI ANCHE: Samsung completa lo sviluppo dei suoi chip a 14nm FinFet.

Decisamente una soluzione efficiente, prestante e la quale garantisce un livello di integrazione davvero notevole.