Samsung Galaxy A8 con scanner impronte digitali

Samsung Galaxy A8 amplierà presto la gamma dei dispositivo con scocca in metallo dell’azienda coreana; in più sarà aggiunto anche lo scanner per le impronte digitali.

All’inizio di quest’anno rumors indicavano che Samsung stava registrando alcuni nuovi prodotti per la “serie A”, ovvero i dispositivi di fascia media e alta con scocca in metallo; tra questi compariva il nuovo marchio Galaxy A8.

Oggi arrivano conferme decisamente più realistiche che lo smartphone è effettivamente in corso di sviluppo, e presto potrebbe ampliare la gamma dei device sottili e con materiali pregiati dell’azienda coreana.

Inizialmente si pensava che Samsung Galaxy A8 fosse un nuovo dispositivo destinato unicamente al mercato asiatico (se andiamo più nello specifico per la Cina e mercato locale coreano), ma in realtà sembra che lo smartphone sarà destinato anche ad altri lidi, come il mercato americano e quello europeo, comprendendo quindi anche l’Italia.

Galaxy A8 si differenzierà anche dai suoi predecessori (A3, A5 e A7) perché forse utilizzerà uno scanner per le impronte digitali, che quindi ne accrescerà ulteriormente le funzioni e il livello tecnologico (sbocco rapido e sicuro, pagamenti in mobilità eccetera); è possibile che in futuro Samsung monti la tecnologia del proprio scanner per le impronte digitali anche su dispositivi di fascia sempre più bassa, facendolo diventare quindi un valore aggiunto standard per molti dei suoi modelli futuri.

Samsung Galaxy A8 qualche dettaglio hardware

Galaxy A8, nome in codice aziendale SM-A800 sulla carta dovrebbe diventare lo smartphone con scocca in metallo della “seria A” con il display più grande disponibile, dato che in questo caso si parla di un pannello da 5,7 pollici di diagonale, ovviamente con tecnologia Super Amoled, e risoluzione full hd 1920 x 1080 pixel, quindi circa 0,2 pollici più grande rispetto all’attuale Galaxy A7.

Pur avendo un display più grande sembra che la scocca in metallo sarà ancora più sottile, dato che lo spessore si dovrebbe assestare intorno ai 5,9 mm, o comunque restare almeno sotto i 6 mm.

A livello di hardware interno previsto un chipset Snapdragon 615, con architettura Octa-Core Cortex A53 a 64 bit, abbinato a 2GB di memoria ram e a 16GB di memoria interna (anche se in quest’ultimo caso non viene specificata la presenza o meno dello slot per microSD).

A livello multimediale alcuni passi in avanti ci saranno: è prevista infatti una fotocamera posteriore da 16 megapixel con autofocus e flash led (3 megapixel in più rispetto al modello A7 per intenderci) e una fotocamera anteriore da 5 megapixel per selfie di buona qualità; essendo il chipset uno Snapdragon 615 la registrazione video dovrebbe essere limitata alla FHD 1080p.

Pur essendo sulla carta piuttosto sottile Samsung Galaxy A8 sembra che non lesinerà sulla batteria; è previsto infatti un amperaggio da ben 3050 mAh più che adeguato per garantire un autonomia di tutto rispetto.

A livello di software ovviamente previsto fin da subito il sistema operativo Android Lollipop (versione ancora da stabilire) con interfaccia personalizzata TouchWiz anche se non sappiamo se quest’ultima sarà ottimizzata in stile Galaxy S6 e S6 Edge, o sarà quella classica già vista sui precedenti Galaxy A.

Samsung Galaxy A8 in termini di fascia di prezzo e di clientela si dovrebbe collocare tra il Galaxy A7 e l’attuale Galaxy Note 4, un dispositivo quindi con display grande che si migliora un po’ rispetto ai modelli precedenti di fascia alta ma non è ancora un vero top di gamma.

Fonte: Notizia