Samsung Galaxy C9 certificato dalla FCC, device intrigante pronto a debuttare

Il tanto discusso Samsung Galaxy C9, prossimo interessantissimo smartphone Android del produttore coreano, dopo essere apparso su GeekBench nei giorni scorsi nelle ultime 24 ore ha ricevuto ufficialmente la certificazione da parte dell’ente americano FCC.

Prima di andare a rivelare quanto riportato dall’ente statunitense, ricordiamo per chi non lo sapesse, le specifiche tecniche rese note da GFXBench nei giorni scorsi per quanto riguarda il Galaxy C9 di Samsung: super display con diagonale da 6 pollici affiancato ad una risoluzione pari a 1080 x 1920 pixel. CPU Snapdragon 652 di Qualcomm octa-core che lavora ad una velocità di 2Ghz, GPU Adreno 510, quantitativo di RAM pari a 6GB, storage 64GB e fotocamera principale con sensore da 16 megapixel per scatti di altissima qualità.

Tornando a parlare della FCC, dove il dispositivo dell’azienda coreana è stato identificato con il seguente nome in codice: SM-C9000, ha rivelato un nuovo componente che è la batteria da 4000 mAh.

Samsung Galaxy C9

LEGGI ANCHE: Galaxy S8, doppia fotocamera svelata in questi due brevetti

Anche se la FCC non ha menzionato niente in merito, a bordo del prossimo Samsung Galaxy C9 ci aspettiamo anche l’ormai ogni presente sensore biometrico per le impronte digitali. Inizialmente il nuovo terminale della compagnia coreana debutterà solo ed esclusivamente sul territorio asiatico, e sopratutto lo farà insieme ad altri due smartphone della gamma Galaxy C, ovvero: Galaxy C5 e Galaxy C7.

Dopo GeekBench e FCC, ora prima di vedere in commercio il Galaxy C9 non rimane che la certificazione TENAA, quest’ultima di solito certifica i dispositivi prima del loro rilascio sul mercato.