Samsung Galaxy Note 7: grande confusione nel programma di sostituzione

Si potrebbe pensare che dopo tante dichiarazioni ufficiali, notizie scritte dai media, e notifiche ufficiali inviate da Samsung, vettori e rivenditori che offrono il Samsung Galaxy Note 7, sappiano già come comportarsi quando un cliente chiede loro la sostituzione del proprio smartphone. Ma in realtà questa supposizione, in base alle notizie che arrivano dagli Usa, non è per nulla veritiera. In base a quello che trapela dal web, il programma di scambio in corso negli Stati Uniti, uno dei paesi in cui Samsung ha richiamato circa 1 milione di Samsung Galaxy Note 7, al momento c’è grande confusione. Così come abbiamo appreso da Reddit, uno dei luoghi in cui i clienti di solito esprimono la loro insoddisfazione per i vari servizi, le cose non vanno molto bene da questo punto di vista.

Samsung Galaxy Note 7: negli Usa per i clienti, prestito, rimborso o sostituzione

Ci auguriamo vivamente che si tratti di casi isolati, ma da quello che abbiamo capito queste lamentele di cui abbiamo avuto notizie, potrebbero rappresentare solo una frazione dei clienti che si sono visti rifiutare la sostituzione del Samsung Galaxy Note 7 per vari motivi. Prima di tutto, Samsung ha richiamato tutti i Galaxy Note 7 unità negli Stati Uniti un paio di giorni fa, e ha avvertito i clienti che ne possiedono uno di sostituirlo il più presto possibile. In secondo luogo, al fine di scambiare un Samsung Galaxy Note 7 acquistato prima del 15 settembre, è stato precisato che non sarebbe necessario restituire anche la scatola o gli accessori che avete ricevuto con il telefono.

Galaxy J, Galaxy S7 o Galaxy S7 Edge, i dispositivi che si possono prendere in prestito

E ‘perfettamente lecito portare il proprio dispositivo il quale, secondo quanto chiarito ufficialmente da Samsung deve essere subito predisposto per una sostituzione gratuita o un prestito fino a quando il nuovo Samsung Galaxy Note 7 arriva in magazzino. Inoltre, se il sostituto del Galaxy Note 7 non è ancora arrivato, in quanto Samsung ha annunciato che saranno disponibili entro il 21 settembre, i vettori o rivenditori autorizzati devono fornire un altro smartphone in prestito, un Galaxy J, Galaxy S7 o Galaxy S7 Edge.

Ultimo ma non meno importante, tutti i vettori negli Stati Uniti sono stati notificati da Samsung che in nessuna circostanza si dovrebbe consentire a un cliente che è venuto al negozio di scambiare il Samsung Galaxy Note 7 e tornare a casa con il dispositivo. Essi dovrebbero fornire loro un nuovo Note 7, il prestito di un altro smartphone, o un rimborso completo.

Leggi anche: Galaxy S8: tutto quello che sappiamo sul futuro top di gamma di Samsung

Samsung Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7: i commenti dei clienti sul programma di scambio negli Usa

Ecco quello che alcuni clienti che hanno acquistato il Samsung Galaxy Note 7, hanno da dire sulla loro esperienza con il programma di scambio degli Stati Uniti. C’è chi racconta che ha provato a restituire il dispositivo, ma nel negozio dove lo ha acquistato non lo hanno voluto indietro. Altri raccontano che non avendo più scatola e caricabatterie il negozio voleva fargli pagare 30 dollari per il caricatore e 10 dollari per la scatola. Questa è una pratica abbastanza diffusa, secondo quanto raccontano vari clienti, sebbene Samsung abbia detto che invece avere la scatola non fosse necessario. 

C’è anche chi denuncia, tra i clienti del Samsung Galaxy Note 7 di essere rimasto per ore al telefono per avere informazioni dal servizio clienti, ma senza avere i riscontri cercati. Altri denunciano che alcuni negozi in mancanza del sostituto non prendono indietro il telefono difettoso, che potrebbe esplodere da un momento all’altro. Insomma se si pensava che Samsung avesse la situazione sotto controllo, almeno in base a questi racconti, ci si deve ricredere.

Leggi anche: Galaxy Note 7: negli Usa la sostituzione possibile dal 21 Settembre

  • Rintintin

    Ma sinceramente in Italia sta andando in modo differente la cosa. A me hanno specificato che dovevo riconsegnare tutto e ci mandano email ogni 2-3 giorni su i progressi della sostizuione del telefono: qui sotto cito il testo del servizio di ritiro Samsung che mi p arrivato per email:

    ISTRUZIONI
    Imballare tutti gli articoli restituiti nella loro confezione originale per proteggere le merci durante il transito. Nessuna merce facente parte del reso dovrà essere esposta.

    Verificare che all’interno della confezione ci siano tutti gli accessori (compresi adattatori e/o accessori di alimentazione).

    Ritireremo il pacco presso l’indirizzo indicato qui sopra. Ti preghiamo di conservare questa mail.