Samsung Galaxy Note 7 imminente: tutto quello che sappiamo (e speriamo)

AGGIORNAMENTO 31/05 ORE 15.08: nuove indiscrezioni sulla versione Edge di Samsung Galaxy Note 7. GSMArena riporta infatti che tra le varianti del nuovo phablet ci sarebbe quella con schermo curvo, comparsa sul sito indiano di import/export Zauba come componente per linee di produzioni di dispositivi mobile. Ecco il nome in codice del modello: SM-N935G. Ricordiamo che:

Samsung Galaxy Note 5 ha il codice SM-N920
Samsung Galaxy S7 ha il codice SM-G930
Samsung Galaxy S7 Edge ha il codice SM-G935

Quindi il codice SM-N935 potrebbe appartenere proprio al prossimo device della serie Note in variante Edge, con lati curvi. Di seguito tutte le informazioni su Samsung Galaxy Note 7.

Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7

Samsung anno dopo anno si è imposta come uno dei migliori (e maggiori) produttori di smartphone in circolazione con i suoi nuovi flagship, Galaxy S7 ed S7 Edge. Molti di noi però ci stavamo chiedendo da molto tempo che fine avesse fatto il successore del tanto amato (e odiato) Galaxy Note 5.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 7: Samsung avvia lo sviluppo del nuovo firmware

Dopo le recente voci di corridoio che volevano il cambio di nome da Galaxy Note 6 a Galaxy Note 7, siamo qui per fare il punto della situazioni tra rumor ed informazioni confermate dal gigante sud coreano.

Samsung Galaxy Note 7: nuovo nome, nuova identità, stessa potenza

Dando quindi per assodato il cambio di nome per dare un senso di integrità alla propria lineup composta da Galaxy S7, S7 Edge, è bene che sappiate che la serie Galaxy Note è sempre stata indirizzata verso il phablet, quindi è pronosticabile un display da almeno 5,7″ con risoluzione QuadHD (2560×1440) con tecnologia Super AMOLED Slim RGB. Tuttavia c’è anche chi vocifera addirittura l’utilizzo della nuova Bio Blue Technology presentata al Display Week di San Francisco che potrebbe donare quella marcia in più al device in ottica VR. Verosimilmente come per S7 Edge anche il Note 7 arriverà con un display Dual-Edge, ovvero curvato ai due lati, diventando a tutti gli effetti il primo della sua “dinastia”.

Galaxy Note 6 7

Sotto alla scocca non ci sono dubbi che Samsung abbia puntato sulla massima potenza in circolazione: si parla infatti di un SoC Qualcomm Snapdragon 823 (una versione overcloccata dell’820) o del successore dell’Exynos 8890; il tutto accompagnato e sostenuto da ben 6 GB di RAM LPDDR4, il nuovo standard portato avanti da Samsung stessa con un processo produttivo a 10nm che dovrebbe garantire una maggiore velocità ed una durata nel tempo incredibile. Per quanto concerne la memoria interna parliamo di un taglio minimo di 64 GB espandibile con una microSD, per passare a 128 e 256 GB.

A completare il quadro ci pensano il comparto fotografico e la batteria che alimenterà il Galaxy Note 7. Per quest’ultima le previsioni non scendono sotto i 4000/4200mAh per garantire un’ottima durabilità la quale però sarà messa a dura prova dal display super definito e dal processore più potente ed energivoro sul mercato. Come da tradizione crediamo che Samsung punterà moltissimo sulla fotocamera, forte anche degli ottimi risultati della dual-cam di Galaxy S7 e S7 Edge. A meno di modifiche improvvise, troveremo un sensore identico o leggermente migliorato di quello dei due top di gamma del gigante sud coreano: 12,2 Megapixel con un sensore Sony IMX280 (o superiore) ed un apertura focale di f/1.7.

Samsung Note 6 Edge

Speranze e certezze del Samsung Galaxy Note 7

Ciò di cui vi abbiamo parlato erano tutte informazioni non del tutto confermate al 100%, ma allora cosa siamo sicuri di trovare sul prossimo esponente della famiglia Note? Sicuramente non mancherà l‘S-Pen e tutta la suite dedicata, che hanno da sempre contraddistinto il phablet di Samsung dal resto della concorrenza. Anche sul reparto sicurezza state certi che verrà inserito un lettore biometrico dell’impronta digitale; tuttavia le speculazioni circa uno scanner dell’iride stanno aumentando giorno dopo giorno portando il fattore sicurezza ad uno step successivo. Ovviamente noi di FocusTECH vorremmo vederli entrambi, lasciando poi all’utente la possibilità di scegliere uno o l’altro a seconda dei gusti e delle esigenze. Con la probabile creazione infine di un nuovo headset per la Realtà Virtuale, assisteremo quindi all’abbandono della microUSB in favore di una USB Type-C, compatibile con il vociferato Gear VR 4K.

Sulla data di presentazione, di uscita e sulla disponibilità non ci sono state mai state conferme ufficiali da parte della grande S, ma il palco dell’IFA 2016 di Berlino di Settembre sembra essere lo scenario ideale per svelare finalmente il tanto atteso e chiacchierato Galaxy Note 7.

Samsung Galaxy Note 6

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 7: gli accessori saranno gli stessi di Galaxy S7

Voi cosa ne pensate? Sperate in una batteria più grande? Magari preferite l’Exynos 8890 o lo Snapdragon 823? E se doveste scegliere il modo di sblocco, scanner dell’impronta digitale oppure uno scanner retinico? Fateci sapere insomma cosa ne pensate e se siete interessati all’acquisto del Samsung Galaxy Note 7 con un commento qui sotto.