Samsung Galaxy Note 7, trapela foto del pannello frontale: confermato lo scanner dell’iride

Il protagonista assoluto di questa prima settimana di estate è stato, senza dubbio, il futuro Samsung Galaxy Note 7 che, a distanza di circa un mese dalla presentazione ufficiale (programmata per il 2 di agosto a New York), continua a far parlare di sé con nuovi rumors legati al suo comparto hardware. Il terminale, in queste ore, si mostra in rete con una nuova foto leaked del suo pannello frontale pubblicata da AndroidAuthority e riproposta qui di sotto.

Samsung Galaxy Note 7

La foto in questione propone uno accanto all’altro il pannello frontale del futuro Galaxy Note 7 ed il pannello del ben noto Galaxy S7 Edge. Grazie a questo confronto abbiamo la possibilità di effettuare un primo paragone dimensionale per il nuovo Note 7, che avrà un display leggermente più grande del Galaxy S7 Edge (5,7 o 5,8 pollici di diagonale per il nuovo phablet di Samsung).

Leggi anche:  Compra Samsung Galaxy S7, tra un anno lo cambi con Galaxy S8: ecco Smart Open

In aggiunta a ciò, questa nuova foto ci permette di confermare la presenza, tra le specifiche tecniche del futuro Note 7, di uno scanner dell’iride. I tre fori circolari posti nella parte alta del pannello, infatti, ospiteranno tre lenti che, come confermato anche da altri rumor dei giorni scorsi, saranno necessari ad un corretto riconoscimento dell’iride. Da notare, inoltre, che la presenza di questo nuovo sensore comporta la rimozione, dalla parte frontale dello smartphone, del logo Samsung (presente in alto nel Galaxy S7 Edge) che dovrebbe essere disponibile unicamente nella parte posteriore della scocca.

Grazie ai rumor degli ultimi due giorni, la scheda tecnica del nuovo Samsung Galaxy Note 7 appare oramai completamente delineata. Oltre al già citato display da 5,7-5,8 pollici (con tecnologia Super AMOLED di nuova generazione e risoluzione QHD), il nuovo top di gamma di casa Samsung potrà contare sul SoC Snapdragon 821 o sull’Exynos 8893 (in Europa dovrebbe essere disponibile la variante del Note 7 con il SoC Exynos). In entrambi i casi, ci troviamo di fronte a versioni leggermente overcloccate, lato CPU (la GPU non dovrebbe registrare particolari cambiamenti o frequenze maggiorate), di Snapdragon 820 e Exynos 8890, i due SoC utilizzati da S7 e S7 Edge.

Leggi anche: Samsung Galaxy Note 7: nuove informazioni sulla batteria

A completare le specifiche tecniche del nuovo Samsung Galaxy Note 7 troveremo, inoltre, ben 6 GB di memoria RAM affiancati da 64 / 128 / 256 GB di memoria interna, una fotocamera posteriore da 12 Megapixel, una fotocamera anteriore da 5 Megapixel ed un sensore per le impronte digitali collocato nel tasto Home che, come mostra l’immagine qui di sopra, conserverà il caratteristico design presente anche su altri smartphone Samsung. Il nuovo Samsung Galaxy Note 7 monterà una batteria da 3.600 mAh (si tratta della stessa capacità della batteria di S7 Edge) e potrà contare sul sistema operativo Android Marshmallow personalizzato dalla nuova interfaccia utente Touch Wiz Grace UX.