Galaxy S6 Edge + Android 6: aggiornamenti per le versioni Brand

Dopo l’avvio del rollout per la versione brandizzata Wind avvenuto nei giorni scorsi, nella giornata di oggi è iniziato il rilascio  per Galaxy S6 Edge + Android 6 Marshmallow, la più recente versione del sistema operativo mobile di Google, anche per tutte le altre varianti brandizzate del Samsung Galaxy S6 Edge Plus, ad eccezione della versione No Brand Italia che, al momento, risulta ancora ferma ad Android Lollipop 5.1.

Le segnalazioni in queste ore sono numerose, l’aggiornamento Android 6 s6 Edge + in versione 6.0.1 da questa mattina è iniziato ad arrivare sui modelli brandizzati di Samsung Galaxy S6 Edge + TIM, Vodafone e H3G andando, quindi, quasi a completare il programma di aggiornamento dei firmware s6 Edge +. Ricordiamo, infatti, che sia per S6 che per S6 Edge, il rilascio di Android Marshmallow 6.0.1 con aggiornamento firmware che include anche una nuova versione della Touch Wiz è in corso ed, al momento, all’appello mancano unicamente le varianti brandizzate TIM. L’update di S6 Edge + firmware in corso di distribuzione tramite OTA pesa all’incirca 1.3 GB ed è quindi consigliabile effettuarne il download tramite una rete Wi-Fi ad alte prestazioni per velocizzare al massimo il processo e ridurre al minimo il consumo di GB del proprio traffico dati a disposizione. Samsung Galaxy S6 Edge+ android 6

Grazie all’aggiornamento ad Android Marshmallow, il Samsung Galaxy S6 Edge Plus può contare ora su prestazioni molto simili al nuovo Galaxy S7 Edge. I due terminali, infatti, presentano specifiche tecniche quasi uguali al netto della differenza di SoC. Il nuovo Galaxy S7 Edge, in Italia, monta il SoC Exynos 8890 mentre il Samsung Galaxy S6 Edge+ presenta il “vecchio” Exynos 7420 che, nonostante una carriera di circa un anno alle spalle, continua ad offrire prestazioni di altissimo livello in ogni condizione d’utilizzo. Continuate a seguirci per tutte le novità sui prossimi aggiornamenti ad Android Marshmallow per la gamma di smartphone di Samsung. Dopo i top di gamma del 2015, a ricevere l’update saranno, infatti, i top di gamma del 2014 (Galaxy Note 4 e S5) e i device della gamma Galaxy A.