Samsung Galaxy S7 potrebbe avere il sensore d’immagine del Sony Xperia Z5

Il nuovo Samsung Galaxy S7 punta a diventare il nuovo punto di riferimento per il mercato Android del prossimo anno. Il nuovo device di Samsung sta facendo parlare di sé già da diversi mesi, con rumors ed indiscrezioni su tutte le future caratteristiche tecniche. Nelle ultime ore, un nuovo interessante rumor evidenzia la volontà di Samsung di utilizzare per il suo nuovo Samsung Galaxy S7 il nuovo sensore di immagine realizzato da Sony per il suo Sony Xperia Z5, ovvero il nuovo  Exmor RS IMX300 da 21 Megapixel in versione standard e 23 Megapixel in versione widescreen.  Questo sensore ha fatto il suo debutto in pubblico ad IFA 2015 ed è presente, oltre che sul nuovo Xperia Z5, anche sullo Z5 Compact e sullo Z5 Premium. Samsung Galaxy S7

Samsung avrebbe già avviato le trattative con Sony per portare il nuovo  Exmor RS IMX300 sul suo nuovo top di gamma che debutterà ad inizio del prossimo anno. Sony, in un primo momento, aveva dichiarato l’intenzione di rendere il nuovo  Exmor RS IMX300 un’esclusiva per la gamma Sony Xperia Z ma le richieste di Samsung potrebbero cambiare, rapidamente, le carte in tavola. L’enorme volume di vendita dei top di gamma di casa Samsung, infatti, rappresenta per Sony un’opportunità di realizzare importanti ricavi dal suo sensore e di ottenere, nello stesso tempo, una buona pubblicità indiretta da parte di Samsung stessa. Come da tradizione, il principale problema di Sony è rappresentato dall’algoritmo della fotocamera che non è all’altezza della controparte di Samsung che potrebbe davvero essere in grado di spremere al massimo il nuovo  Exmor RS IMX300.

Samsung Galaxy S7, queste le specifiche tecniche

Il nuovo Samsung Galaxy S7 dovrebbe essere realizzato in due varianti, una con display da 5.2 pollici ed una seconda con display da 5.7 pollici. Entrambe le varianti potrebbero, inoltre, essere realizzate anche in versione Edge, già praticamente certa per la variante più grande del nuovo top di gamma di Samsung.

Il Samsung Galaxy S7 presenterà, inoltre, il SoC Exynos 8890, erede dell’ottimo Exynos 7420, in alcuni mercati mentre in altri mercati sarà commercializzato con il nuovo Qualcomm Snapdragon 820. Tutte le varianti del nuovo Samsung Galaxy S7 dovrebbero presentare 4 GB di RAM (il passaggio ai 6 GB di RAM dovrebbe arrivare con il nuovo Note 6) e diversi tagli di memoria interna senza il supporto della microSD. Il nuovo top di gamma di casa Samsung presenterà, inoltre, il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow personalizzato dall’interfaccia utente Touch Wiz di Samsung. Ulteriori informazioni in merito al futuro top di gamma della casa coreana ed a tutte le sue varianti arriveranno, senza dubbio, nei prossimi giorni.