Samsung Galaxy S7, il sistema Water-Resistant in test video

I nuovi Galaxy S7 hanno portato una ventata di inaspettate novità che hanno colto di sorpresa la clientela che, in queste settimane, si è gettata a capofitto alla ricerca della migliore offerta possibile che gli consenta di portarsi a casa uno dei nuovi flagship killer sudcoreani che, a ragion del vero, sono da preferirsi nettamente alla concorrenza (scopri perché) a causa delle nuove implementazioni tecniche e di sicurezza tra cui abbiamo ravvisato la possibilità di ottenere un buon grado di isolamento contro polveri ed agenti esterni pregiudizievoli di compromettere il corretto funzionamento del dispositivo. Oggi, vogliamo mostrarvi in video il nuovo sistema di protezione IP68 che rende le nuove punte di diamante resistenti all’acqua anche in condizioni limite di operatività.

Il sistema di protezione IP68 visto da vicino

Abbiamo già saggiato le potenzialità della struttura di protezione interna dei nuovi Samsung Galaxy S7 Flat e Galaxy S7 Edge attraverso la prova di cottura al vapore che ha messo in luce la capacità di resistere a stress termici di oltre 100°C in totale immersione. La società, d’altro canto, garantisce piena funzionalità anche in caso di immersioni fino ad 1,5m per un tempo totale di 30 minuti. Il video che segue mostra la capacità dei dispositivi di resistere all’acqua specificando chiaramente che questi non sono impermeabili. Infatti, andando fuori specifiche, si rischia seriamente di compromettere i device invalidandone inoltre la garanzia prevista dal produttore. Un uso scorretto del dispositivo, come ad esempio l’esposizione ad acqua bollente o a pressioni elevate, porta di fatto al danneggiamento delle guarnizioni di sigillo in gomma ed al conseguente permanente deterioramento dell’elettronica del dispositivo.

Samsung Galaxy S7 Teardown 3

Il video mostra alcune misure tecniche messe in atto da Samsung per assicurarsi che l’acqua rimanga quanto più lontana possibile dalle componenti sensibili. Trattasi perlopiù di semplici guarnizioni in gomma collocate a stretto contatto coi punti deboli come il tasto di accensione/spegnimento, il vano per la SIMCARD ed il jack per le cuffie da 3.5mm. Inoltre, la sudcoreana, si è assicurata di sigillare con apposite colle e nastri speciali le componenti al fine di prevenire un accumulo di umidità all’interno. Tutte le parti formano un unico blocco solido che risalta in maggior misura sulla parte anteriore e posteriore dei vetri che tengono uniti tutta l’elettronica interna rendendo la superficie del telefono totalmente impermeabile anche per quanto riguarda l’altoparlante rivestito da uno schermo a maglia fine in grado di diffondere il suono per mezzo dell’aria mantenendo comunque isolato il componente grazie alla sua tensione di superficie.

Ecco il video-test che mette a nudo il sistema di protezione:

Ogni nuovi dispositivo, che sia un Galaxy S7 Standard (Flat) o un Galaxy S7 a doppio bordo (Edge), dispone internamente di due adesivi bianchi per la rilevazione dell’acqua che si tingono di rosa in presenza di umidità o esposizione volontaria a fluidi. Samsung si serve di questo sistema di rilevamento al fine di negare eventualmente la garanzia in presenza di situazioni che vanno fuori specifica. A tal fine vogliamo ribadire che i limiti standard operativi sono fissati ad 1.5 m di profondità per 30 minuti al massimo. Pena, l’annullamento della garanzia.

E voi cosa ne pensate del nuovo sistema di protezione IP 68 brevettato da Samsung per i Galaxy S7? Commenti ed impressioni sono sempre graditi. Non dimenticate, inoltre, di condividere l’articolo sui vostri social network. VIA