Il Samsung Galaxy S8 brucia le tappe: mossa inaspettata anche per l’Italia

Giornata davvero importante per tutti coloro che seguono da vicino le vicende del Samsung Galaxy S8, smartphone di fascia alta attorno al quale si sono venute a creare aspettative davvero elevate in seguito al non preventivabile fallimento del Samsung Galaxy Note 7. In tanti in queste settimane si sono chiesti se per bilanciare le perdite generate dal ritiro del phablet si potesse andare incontro ad un esordio anticipato dello smartphone. Rispetto almeno al solito appuntamento del Mobile World Congress di Barcellona.

Oggi abbiamo un indizio in più sul reale piano di Samsung, visto che SamMobile ha annunciato l’avvio dello sviluppo del firmware riguardante appunto il Samsung Galaxy S8. Dietro questo tipo di annuncio, in molti potrebbero vedere la voglia di lanciare sul mercato il prodotto con largo anticipo rispetto agli schemi abituali dell’azienda, ma le cose non stanno proprio così. Ed il noto portale ha voluto chiarire anche questo particolare aspetto.

samsung galaxy s8

Partendo dal presupposto che Samsung ha inizializzato lo sviluppo del firmware del Samsung Galaxy S8 ottimizzandolo per Paesi come Cina, Francia, Germania, Italia, Corea, Polonia, Regno Unito e Stati Uniti, va detto che lo stesso è avvenuto esattamente dodici mesi fa con il Samsung Galaxy S7.

E quest’ultimo, come molti ricorderanno, è stato poi presentato in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, tenutosi a fine febbraio. Insomma, la notizia di oggi ci dà delle risposte, ma diametralmente opposte rispetto a quelle che potevamo immaginare.

Probabile a questo punto che il produttore asiatico decida di adottare una strategia commerciale aggressiva puntando prevalentemente sul Samsung Galaxy S7 e sul Samsung Galaxy S7 Edge, confermando quindi il piano d’aumento della produzione e con ogni probabilità un abbassamento generale del prezzo per riconquistare la fetta di mercato perduta.