Ecco il Samsung Galaxy S8, un render lo anticipa

Come ogni compagnia tecnologica che si rispetti, dopo l’uscita del Galaxy S7 Samsung ha cominciato (per forza di cose) a pensare al prossimo flagship della serie Galaxy S e, a parte grandi stravolgimenti improvvisi, il prossimo nella linea di successione sarà Galaxy S8. Nel campo della tecnologia i colossi come Apple, Microsoft, Sony, Google, ecc non posso permettersi il lusso di non essere previdenti ed è normale quindi che già mesi prima dell’uscita dell’ultimo modello si comincia già a sviluppare l’idea per il prossimo prodotto, qualunque esso sia.

Come è ormai prassi, sono cominciate a spuntare come funghi le prime anticipazioni e i primi concept creati da fan ed esperti del settore. Il neonato sito igalaxys8samsung.com è al momento la fonte più prolifica di alcuni render e video che si stanno rapidamente diffondendo in rete e immaginano il Galaxy S8 completamente in vetro e circondato da un unico frame in metallo, mantenendo la linearità del design di Galaxy S7 e S7 Edge ma con linee meno dolci e più decise, e che si pensa arriverà anche nei prossimi Galaxy Note 6 e Galaxy Note 7.

Uno degli aspetti fisici più interessanti di queste immagini sono le due sottilissime bande che si trovano nella parte superiore ed inferiore del display, con una possibile tendenza da parte di Samsung di aumentare il rapporto superficie/display eliminando il più possibili l’eccesso di cornici, togliendo di mezzo definitivamente l’integrazione di tasti fisici in favore di quelli software. Se questa previsione dovesse rivelarsi veritiera preparativi con Galaxy S8 a dire addio al tanto caro e amato tastone home di cui abbiamo imparato a fidarci da molti anni a questa parte, sensore di impronte digitali compreso.

La fotocamera frontale inoltre sembra avere un diametro molto piccolo e posto a filo della parte alta dell’anteriore, escludendo così la chiacchierata possibilità di avere un LED flash per una qualità migliore nei selfie.

Samsung Galaxy S8 fronte design render

Svolta batteria

Le menti che si sono spremute nel pensare questi concept di un possibile Galaxy S8 hanno anche provato ad immaginare che nella prossima generazione Samsung adotterà un’innovativa nuova tecnologia per produrre benefit a uno degli aspetti che nella storia recente ha prodotto meno progressi del previsto: la batteria. Un nuovo sviluppo avrebbe prodotto delle celle energetiche che dovrebbero garantire (a parità di amperaggio) il doppio della durata. Una vera rivoluzione insomma che non porterebbe benefici solo nei dispositivi mobile.

La batteria in questione viene descritta come “cella ad ossido solido”, ed è stata scoperta grazie ad una ricerca effettuata alla Pohang University of Science and Technology proprio nella Corea del Sud, patria della stessa Samsung. L’ateneo ci tiene a sottolineare quanto questo studio possa essere un trampolino di lancio in grado di cambiare il futuro della tecnologia per come la intendiamo oggi, mandando in pensione le batteria al litio. E’ infatti la prima volta che si combina acciaio inossidabile poroso con un sottile strato di elettrodi ed elettroliti con ottimi risultati.

Uno dei punti interrogativi sulla questione però rimane capire il quando questa cella ad ossido solido entrerà a far parte dei prodotti elettronici lato consumer. I più ottimisti si sono lanciati nella scommessa che Galaxy S8 potrebbe essere il fiero portabandiera, mentre i più pessimisti (o realisti se vogliamo) non ne sono poi così sicuri. Per saperlo bisognerà solo attendere informazioni da Samsung, le chiacchiere poi stanno a zero!

Samsung Galaxy S8 render
Galaxy S8 render

Il display 4K è in arrivo

Parallelamente alla rivoluzione energetica, più di qualcuno smania per l’approdo delle risoluzioni superiori al QHD (2560×1440), come il famigerato 4K (3840×2160), sui dispositivi che vedremo nella prossima generazione, entro la fine del 2017 quindi. Se si pensa all’unione di tali risoluzione assieme ai SuperAMOLED di cui quasi tutti gli smartphone di Samsung sono dotati, possiamo sentire i brividi correrci lungo la schiena.

Galaxy S8 render colori

Memorie (finalmente) migliorate

Dopo le recenti dichiarazioni di chi voleva il prossimo iPhone 7 di Apple equipaggiato con una memoria interna di 256 GB, il processo mentale automatico è pensare che Samsung non starà a guardare e farà la stessa cosa con il Galaxy S8, con in più l’aggiunta di espandere ulteriormente mediante l’uso di una microSD. Le velocità di lettura e scrittura, secondo questi “guru”, saranno raddoppiate rispetto a quelle viste su S7 e S7 Edge.

Ci si aspetta anche un grandissimo focus sul reparto gaming che, giorno dopo giorno, acquista valore sempre più prepotentemente risultando alle volte anche decisivo in fase di acquisto di un terminale. Si parla anche di una potenza computazione che potrebbe raggiungere quella di PS4 e Xbox One.

In ultima analisi ci sembra che tutto sommato alcune caratteristiche tecniche potrebbero rivelarsi sensate e – cosa ancor più importanti – attuabili nell’immediato futuro, entro il 2017 quindi, data entro cui dovremmo vedere sugli scaffali il prossimo flagship Samsung Galaxy S8.

Vi ricordiamo che quanto appena descritto, le immagini e il video sono solo frutto delle speculazioni e dell’immaginazione di alcuni individui che hanno provato a dare la loro visione di come potrebbe (dovrebbe) essere l’S8; vi invitiamo perciò a prendere l’articolo con la dovuta cautela e precauzioni.

  • Alessandro

    Ma siete seri? No io non ci posso credere, quindi adesso dire cavolate sulle specifiche e fare uno schifo di modello 3D con un software è anticipare l’uscita? Cosa non si fa per le visualizzazioni…