, ,

Samsung Galaxy S8: ecco quanto costa produrre un singolo esemplare

Il nuovo Samsung Galaxy S8 e la sua variante Plus sono, senza alcun dubbio, gli smartphone del momento. Grazie ad unico di design e specifiche tecniche i nuovi top di gamma di casa Samsung stanno calamitando l’attenzione degli appassionati del settore della telefonia mobile. Uno degli aspetti del nuovo Samsung Galaxy S8 che ha fatto storcere maggiormente il naso agli utenti è, senza dubbio, il prezzo di vendita che, almeno per quanto riguarda il listino, è tutt’altro che abbordabile.

IHS Markit ha pubblicato oggi uno studio mirato ad analizzare i costi di produzione del nuovo Samsung Galaxy S8 che, stando ai risultati di questa ricerca, costerebbe a Samsung 301,60 dollari ai quali devono essere aggiunti 5,90 dollari di costi di fabbricazione base per un totale di 307,50 dollari. Ricordiamo che il prezzo di vendita del Samsung Galaxy S8 negli USA è di 720 dollari più tasse.

Il costo del nuovo Samsung Galaxy S8 valutato da IHS Markit è superiore di 43 dollari rispetto al costo stimato per il Galaxy S7 flat e di 36,29 dollari per il costo stimato del Galaxy S7 Edge. 

Chiaramente il pezzo più costo utilizzato da Samsung per il suo Samsung Galaxy S8 è il display Super AMOLED realizzato dalla controllata Samsung Display che presenta un costo di 85 dollari. Rispetto al display utilizzato sul precedente Galaxy S7, la risoluzione resta la stessa, si tratta di un pannello QHD da 2960 x 1440 pixel, ma il rapporto tra le dimensioni di 18,5:9 ha comportato un incremento del 15% del numero dei pixel. Il chipset ha, invece, un costo di 45 dollari mentre la memoria (RAM e storage) costa 41,50 dollari, I moduli per le fotocamere hanno, invece, un costo di 20,50 dollari. 

A prescindere da quali sono i reali costi di produzione, è chiaro che il nuovo Samsung Galaxy S8, a differenza dei suoi diretti predecessori, rappresenta per la casa coreana un progetto totalmente nuovo. Il nuovo Infinity Display è innovativo e può essere considerato come una decisa inversione di tendenza rispetto al passato. Con i nuovi top di gamma, Samsung si pone l’obiettivo di cancellare l’esperienza negativa del Note 7. In attesa di scoprirne i dati di vendita, le prime impressioni sono, senza dubbio, positive.

Fonte: IHS Markit

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…